Fiorentina, Commisso: “Barone, un addio doloroso”. E poi disegna il nuovo organigramma

FIRENZE“La Fiorentina desidera ringraziare tutti coloro che, in un momento così doloroso, hanno mostrato il loro straordinario affetto alla Famiglia Barone, alla Famiglia Commisso e a tutto il Club Viola”. Inizia così il comunicato della Fiorentina firmato Rocco Commisso per comunicare il nuovo assetto della società dopo la scomparsa di Joe Barone. Allenamenti ripresi, ora tutti insieme verso altre vittorie nel nome del dirigente che mai verrà dimenticato.

Il nuovo assetto societario della Fiorentina

“Nell’ottica della continuità con lo straordinario ed eccezionale lavoro svolto dal Direttore Generale Barone e con la volontà di portare avanti quanto fatto in questi anni, l’intera Area Sportiva sarà supervisionata da Daniele Pradè, già Direttore Sportivo del Club, a stretto contatto con Nicolas Burdisso, già Direttore Tecnico, mentre l’Area Aziendale sarà gestita da Alessandro Ferrari, già Direttore della Comunicazione e delle Relazioni Esterne. Mark Stephan, allo stesso tempo, nell’organigramma della Società continuerà a mantenere la sua funzione di Amministratore Delegato.. “Ancora distrutti per quanto accaduto, il nostro impegno per portare avanti quanto fatto da Joe Barone in questi cinque anni sarà ancora maggiore” queste le parole del Presidente Commisso ”per questa ragione ho voluto dare continuità, delegando alle persone più vicine e che lavoravano più a stretto contatto con Joe il compito di tramandare la sua memoria e il suo operato. Daniele e Alessandro hanno dimostrato in questi anni tutta la loro dedizione e il loro legame a questa società e a questi colori, mettendo sempre davanti a tutto gli interessi del club e per questo motivo sono sicuro di porre in ottime mani la gestione della Fiorentina”.

Il ringraziamento di Commisso

“Voglio ringraziare nuovamente tutti i nostri straordinari tifosi e tutto il mondo del calcio che, in queste ore terribili, hanno mostrato la loro vicinanza a tutta la famiglia viola. Come anticipato mercoledì, presto intitoleremo ufficialmente la villa del Viola Park a Joe Barone e inizieremo a studiare le modalità per organizzare un grande torneo a lui dedicato. Oggi più che mai il mio legame con questo club e questa città è ancora più forte e continuerà ad esserlo anche nei prossimi anni. Lunedì tornerò in America per poter dare l’ultimo saluto a Joe, ma spero di tornare presto a Firenze per stare vicino alle nostre squadre con la speranza di riuscire a dedicare un risultato importante a Joe e a tutta Firenze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Italia-Venezuela, Donnarumma scherza sul rigore parato: "Sono stato bravo?" Successivo Tiago Pinto dice tutto: l'esonero di Mourinho e la richiesta di De Rossi

Lascia un commento