Finlandia, vittoria in rimonta e Qatar vicino. La Norvegia spreca una grande occasione

I finlandesi si impongono in Bosnia, ed ora sognano anche il loro primo Mondiale. I norvegesi buttano via due punti con la Lettonia, Turchia a valanga con Gibilterra

Sabato di qualificazioni ai Mondiali. La Finlandia sogna un posto in Qatar, la Norvegia di Haaland (assente per infortunio) spreca una grande occasione, la Turchia si rilancia.

Kanerva imbriglia i bosniaci a casa loro e mette un punto importante in chiave qualificazione. Il bello è che la sfida si era messa anche male – rigore sbagliato da Pukki dopo 25’ -, ma i finlandesi alzano subito la testa e fanno tre gol alla Bosnia orfana di Dzeko: apre Forss al 29’, raddoppia Lod al 51’. Nel mezzo il rosso di Rataila al 37’. Con la Finlandia in 10 i bosniaci accorciano con Menalo (69’), ma O’Shaughnessy chiude i giochi a 15’ dalla fine con il suo primo squillo in nazionale. Tra gli “italiani” 66 minuti per Krunic, jolly del Milan. Finlandia seconda a 11 punti, Bosnia quarta a 7. Pjanic e compagni fuori da Qatar 2022, Pukki e gli altri ancora in corsa. Decisiva la prossima sfida con la Francia in casa. La Finlandia, dopo l’Europeo, ora sogna anche il suo primo Mondiale.

FRANCIA-KAZAKISTAN (20.45)

Classifica: Francia 12, Finlandia 11, Ucraina 9, Bosnia 7, Kazakistan 3.

GALLES-BIELORUSSIA (20.45)

Classifica: Belgio 16, Repubblica Ceca 11, Galles 11, Estonia 4, Bielorussia 3. .

Incredibile a Oslo. La Norvegia butta via due punti con la Lettonia, a cui aveva segnato un paio di gol all’andata. Privo di Haaland, Solbakken si affida a Sorloth e Odegaard, ma il fortino lettone regge e strappa un punto che serve solo per l’onore. I norvegesi, invece, escono tra i rimpianti. A 10’ dalla fine annullato un gol a Elyounoussi per fuorigioco dopo controllo Var. Ora dovranno andarsi a giocare la qualificazione in casa dell’Olanda, di scena stasera in Montenegro. In campo anche i due “italiani” di Salernitana e Samp, Strandberg e Thorsby: il primo ha giocato tutta la partita, il secondo è stato sostituito a fine primo tempo.

I turchi passeggiano su Gibilterra come da pronostico e ringraziano il solito Burak Yilmaz, che stavolta non segna ma serve tre assist. Decisivo come sempre. Apre Akturkoglu dopo 11’, seconda rete in nazionale, poi si scatena Dervisoglu: doppietta in tre minuti. Il poker lo serve Demiral, centrale dell’Atalanta, bravo a sfruttare l’assist dell’altro Yilmaz (Ridvan). Lui e Calhanoglu hanno giocato dal 1’, Muldur è entrato nella ripresa. Il terzino del Sassuolo ha firmato il sesto e ultimo gol (prima rete in nazionale). Gibilterra chiude anche in 10 per l’espulsione di Olivero nel primo tempo. Gloria anche per Dursun, alla sua seconda rete in sole due partite. Ora si deciderà tutto nella prossima sfida: turchi in Montenegro, Norvegia in trasferta in Olanda.

MONTENEGRO-OLANDA (20.45)

Classifica: Olanda 19, Turchia 18, Norvegia 18, Montenegro 11, Lettonia 6, Gibilterra 0.

Precedente Anguissa, il magic moment continua: guarda il gol col Camerun. E Spalletti gongola Successivo Totti: "Segnare i rigori non è facile, ma Jorginho è un campione"

Lascia un commento