Feyenoord, tutto sulla squadra che la Roma ritrova dopo la finale di Conference

Il protagonista di Tirana, della notte del 25 maggio, non c’è più. Ha scelto la Turchia, Nicolò Zaniolo, e pertanto è la sua assenza la principale differenza della Roma rispetto alla finale (vinta) di Conference League. Per il resto lo scheletro della squadra di Mourinho è rimasto, sostanzialmente, lo stesso. Anche se ci sono un Paulo Dybala in più e un Gini Wijnaldum in più. Per lui sarà un tuffo nel passato, visto che dal 2007 al 2011 ha giocato proprio nel Feyenoord, il club che lo ha fatto esordire nel calcio dei grandi dopo averlo preso dalle giovanili dello Sparta Rotterdam.

Feyenoord, tutto quello che c’è da sapere

La squadra che è in lotta per la vittoria del campionato olandese (è prima con 3 punti sull’Ajax, che affronterà proprio domenica) ha cambiato molto dopo la finale persa in Conference League lo scorso anno. Il modulo è il 4-3-3, l’età media è molto bassa (non arriva a 24 anni) e l’allenatore è sempre Arne Slot che con la Roma sembra avere un conto aperto. Tanto da continuare a dire che a Tirana la squadra migliore era la sua. In estate sono stati ceduti Dessers, arrivato alla Cremonese, Senesi, Malacia e Sinisterra. E’, invece, rimasto Kocku, il turco che tanto piace a Francesco Totti. In rosa ci sono anche Szymanski, trequartista mancino da 7 gol in 28 partite, Hancko difensore centrale dallo Sparta Praga e gli attaccanti Gimenez e Idrissi.

Feyenoord-Roma, i precedenti

Il Feyenoord ha incontrato la Roma in tre occasioni: Europa League, sedicesimi, stagione 2014-2015 e finale dello scorso anno. Non ha mai vinto, ha perso due volte e pareggiato una. 

"Feyenoord-Roma? Non ce la faccio troppi ricordi": le ironie dopo i sorteggi di Europa League

Guarda la gallery

“Feyenoord-Roma? Non ce la faccio troppi ricordi”: le ironie dopo i sorteggi di Europa League

Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Moviola Az Alkmaar-Lazio, Jug strappa la sufficienza: solo 20 falli, giusti i gialli Successivo Sottil: “Il Milan è una corazzata, ma noi stiamo bene fisicamente”

Lascia un commento