Festa Roma City: la Juniores di Buttaroni alla poule scudetto nazionale

Prosegue il processo di crescita del progetto Roma City FC della famiglia Doino. In attesa della gara di oggi contro il Vastogirardi che chiuderà il secondo campionato in assoluto del club in Serie D, c’è già un traguardo da festeggiare importantissimo e tutt’altro che scontato. Dopo due gare impegnative e interminabili contro il Grosseto e il Trastevere la formazione juniores del Roma City approda alle fasi finali nazionali che la vedranno nuovamente in campo sin dalla prossima settimana con avversari da stabilire. La gara contro il Trastevere è terminata col risultato di 3-3 raggiunto al 120’ dopo una vera e propria avvincente battaglia.

TRASTEVERE KO ALLA FINE – City avanti di due gol, poi raggiunto e ribaltato. Ma all’ultimo minuto dei tempi supplementari arriva la rete che vale l’accesso alla poule scudetto nazionale. Grazie ai gol di Filippo Pietrini, Luca Ascoli e Mattia Cesarini il tecnico Giacomo Buttaroni ha potuto superare così i forti rivali trasteverini complice il miglior piazzamento in campionato dove la crescita era stata già evidente rispetto allo scorso anno, il primo in assoluto del club di proprietà italo-americana, concluso all’ultimo posto. «E’ una grande soddisfazione verificare il successo di questi nostri giovani talenti – ha sottolineato a caldo il presidente Tonino Doino che ha festeggiato con la Juniores, con la prima squadra e con tutto lo staff, nonché con un nutrito pubblico accorso all’Athletic Center di Riano –  l’ottimo risultato frutto di un grande lavoro di tutti. Ringrazio ogni protagonista di questa bellissima ed emozionante avventura che servirà certamente ad alimentare il nostro progetto complessivo che è quello di creare una filiera virtuosa che possa sostenere in futuro anche la prima squadra attraverso valori condivisi e un’etica del lavoro comune. Ecco perché ogni incontro delle nostre squadre è introdotto dal Inno Nazionale Italiano, un gesto non solo simbolico ma assolutamente valoriale», ha rimarcato il patron Tonino Doino.

LA FESTA DI TUTTI – D’altra parte, gli ingenti investimenti che hanno portato alla nascita di uno dei centri sportivi più belli e più moderni d’Italia, ammirato ed elogiato dallo stesso Ministro dello Sport Andrea Abodi lo scorso mese con una visita a Riano, hanno avuto come risultato più immediato anche una crescita dal punto di vista tecnico. «Il lavoro della Juniores del nostro allenatore Giacomo Buttaroni e del suo staff è stato davvero enorme – hanno aggiunto i due vice presidenti del Roma City – Paolo e Daniele Doino – Ringraziamo il preparatore atletico Andrea De Macchi, il preparatore dei portieri Gianluca Angelucci, il fisioterapista Guido Manni, il medico sociale Marco Palombo, i dirigenti Valerio Mancini e Roberto Carboni sino all’autista del pulmino, Giuseppe che ci ha accompagnati ovunque. Questa è la vittoria di tutta la famiglia Roma City». Pronta ora anche per la fase nazionale dove l’obiettivo sarà ancora migliorare e crescere. «Sono emozionato per quanto fatto – ha detto il tecnico Buttaroni — Ma anche orgoglioso di questi ragazzi e di questa grande società che è nata solo due anni fa ma ha un progetto chiaro a cui tutti partecipano come una grande famiglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente La corsa salvezza è più accesa che mai: la classifica e i calendari a confronto Successivo Haaland alieno, quattro gol in City-Wolves: la rincorsa all'Arsenal continua

Lascia un commento