Festa Inter nello scandalo: mucca dipinta e costretta a vagare nel corteo

Sono stati più di 350 mila i tifosi che si sono riversati per le strade di Milano e riuniti in piazza Duomo per festeggiare il ventesimo scudetto dell’Inter. Se da un lato i più fotografati sono stati i calciatori nerazzurri, dall’altro a catalizzare l’attenzione dei presenti è stato un uomo che si è messo a girovagare in compagnia di una mucca imbrattata con i colori della squadra Campione d’Italia e con il nome di Lautaro Martinez.

Le immagini dell’animale, costretto tra l’altro a camminare in mezzo a un corteo pieno di gente, urla, fumi, rumori, fuochi d’artificio, hanno inevitabilmente attirato l’attenzione dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa). Nello specifico l’Oipa, tramite una richiesta formale trasmessa alle forze dell’ordine, ha voluto sapere se il conduttore è stato identificato e sanzionato per lo sfregio.

Mucca dipinta alla festa Inter: la nota dell’Oipa

Nella nota diramata dall’Oipa si legge inoltre: “Si tratta di un triste episodio che può configurare un reato per detenzione incompatibile o comunque una forma di maltrattamento, sottolinea l’Oipa e, anche dal punto di vista amministrativo, si tratta di una fattispecie sanzionabile. Come l’asinello ‘vestito’ con i colori del Napoli fatto sfilare lo scorso anno in occasione dello scudetto della squadra partenopea, è questo un abuso nei confronti dei poveri animali ridotti a vessillo, mortificati e umiliati. L’Oipa, oltre ad attivarsi conoscere i particolari quanto avvenuto, sporgerà comunque denuncia alla Procura della Repubblica di Milano e chiede ai Garanti per i diritti degli animali del Comune di Milano di procedere con le opportune verifiche“.

Ci saremmo aspettati da una città come Milano un controllo preventivo e rigido per prevenire tali condotte”, ha affermato il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto, per poi aggiungere: Come hanno fatto a portare una mucca in città? Cosa hanno fatto le forze dell’ordine per impedirlo?“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente La Gazzetta dello Sport in apertura: "Lopetegui, il Milan frena. Gasp da 10" Successivo Spalletti, intervista esclusiva: "Riporto Totti e Baggio in Nazionale"

Lascia un commento