Federcalcio nella bufera: la Spagna ora rischia il Mondiale 2030

Le ripercussioni delle perquisizioni e gli arresti nella Federcalcio spagnola non acennano a diminuire, anzi. Il Mondiale del 2030, assegnato a Marocco, Portogallo e Spagna, rischia di non potersi più disputare a Madrid e dintorni. La Rfef, la federazione spagnola, dovrà dare spiegazioni sulla questione per assicurare l’integrità e l0unità con gli altri organismi organizzativi.

Niente più Mondiale in Spagna? La situazione

Ricostruendo la vicenda, nella giornata di mercoledì ci sono state delle perquisizioni negli uffici della federcalcio a Las Rozas e in undici abitazioni di dirigenti dell’organismo. Le indagini verterebbero sul reato di riciclaggio e corruzione per quanto riguartda l’organizzazione della Supercoppa Spagnola in Arabia Saudita, accordo risalente al 2019 con un valore di 240 milioni di euro. Tra gli arrestati anche l’ex presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales, che dalla Repubblica Dominicana si è difeso (QUI le sue parole). 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Koopmeiners, c’è l’annuncio sul futuro: “So dell’interesse Juve” Successivo Totti, il chiarimento su Dybala: "Niente contro di lui, ho parlato da tifoso"

Lascia un commento