Far West a Scordia: la finale di calcio giovanile degenera in una maxi-rissa

La gara di ritorno del campionato provinciale etneo Under 17 tra Gymnica Scordia e Libertas Catania Nuova finisce in una rissa furibonda. E ora indagano i carabinieri

Altro che festa a fine gara: un “terzo tempo” scioccante con aggressioni, caccia all’uomo, aggressioni in campo. Eppure la finale di ritorno del campionato provinciale etneo Under 17 tra Gymnica Scordia e Libertas Catania Nuova, disputata ieri pomeriggio allo stadio Binanti di Scordia, centro del Calatino a una quarantina di km da Catania, avrebbe potuto tramutarsi in tragedia per la violenza testimoniata in un video diffuso nottetempo da Lasicilia.it

follia

—  

Sul campo il 4-1 per i padroni di casa, dopo lo 0-0 maturato all’andata, non avrebbe dovuto dare adito a contestazioni e polemiche. Eppure è scattata la follia con giocatori che si sono inseguiti per pestarsi, con l’intervento di uomini non in tenuta sportiva che hanno partecipato all’indecorosa corrida. Giocatori a terra presi a calci, picchiati selvaggiamente, altri inseguiti e malmenati. Tutti contro tutti.

indagini carabinieri

—  

In mattinata i carabinieri di Scordia hanno continuato le indagini per risalire ai colpevoli e stanno ricostruendo le dinamiche che hanno portato a questa sorta di far west. In tribuna si è assistito a un fuggi fuggi generale, mentre alcuni genitori, preoccupati per quello che stava accadendo sul campo, si sono riversati a ridosso dell’impianto di gioco.

Precedente Inter, lo scudetto passa da un Lautaro da record: numeri top Successivo Adani: "L'Inter e la consapevolezza della superiorità. Ma che pigro De Vrij"

Lascia un commento