FA Cup: poker del Liverpool al baby Aston Villa, Hodgson ko con Cutrone

TORINO – Liverpool e Wolverhampton si qualificano in FA Cup, superando il terzo turno che si è aperto oggi con le prime due gare di un ricco programma: i ragazzi di Klopp superano 4-1 in trasferta un Aston Villa generoso, ma senza nessun titolare a causa del Coronavirus; i Wolves invece vincono 1-0, in casa, sul Crystal Palace di Roy Hodgson.

L’Aston Villa resiste un tempo, Liverpool ok

Al Villa Park i padroni di casa giocano nonostante un focolaio di Coronavirus in squadra: pur di non dare forfait, l’Aston Villa schiera l’Under 23, guidata in panchina non dal tecnico Dean Smith, in isolamento, ma da Mark Delaney, allenatore delle riserve. In campo, tra i Villains, anche due ragazzi del 2004, l’olandese Bogarde (nipote dell’ex milanista Winston) e Chrisene. Il Liverpool parte bene con il gol di Sané di testa al 4’, ma l’Aston Villa pareggia incredibilmente al 41’ grazie a una fuga del 17enne Barry, ex del Barcellona. Si va all’intervallo sull’1-1, ma nella ripresa i rossi di Klopp dilagano: Wijnaldum, ancora Sané e Salah chiudono i giochi andando a segno tra il 60′ e il 65′.

Aston Villa-Liverpool 1-4, tabellino e statistiche

Wolverhampton ok, battuto il Crystal Palace

Al Molineux Stadium il tecnico del Wolverhampton Espirito Santo schiera soltanto nel finale Cutrone, appena rientrato dalla Fiorentina. Il Wolves vincono comunque grazie al gol al 35′ di Adama Traoré, che punisce il Crystal Palace con una sassata di sinistro dal limite dell’area. La formazione di Hodgson non trova la via del pareggio e i Wolves possono festeggiare la qualificazione al quarto turno della FA Cup.

Wolverhampton-Crystal Palace 1-0, tabellino e statistiche

Precedente Bundesliga, Bayern rimontato dal Monchengladbach Successivo Juve, domenica c'è il Sassuolo. Frabotta: "Ormai non si può più definire come una sorpresa"

Lascia un commento