Evra, il racconto shock sugli abusi sessuali subiti: “Sono un sopravvissuto”

LONDRA (Inghilterra)L’ex giocatore della Juventus Patrice Evra, ospite al pogramma “5 Live In Short” della BBC, ha rivelato di aver subito abusi quando all’età di 13 anni. Un segreto che ha tenuto nasosto fino all’età di 40 anni. L’ex difendore del Manchester United sta aiutando altri bambini in tutto il mondo che hanno subito violenze e abusi, collaborando con le Nazioni Unite e l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Evra ha descritto come gli abusi abbiano influenzato sia lui stesso come essere umano che la sua carriera calcistica: “Mi ha portato via la mia sensibilità, la mia fiducia, ecco perché all’inizio [della mia carriera] ho avuto difficoltà con alcuni allenatori perché non mi fidavo di nessuno. Non sono una vittima, sono un sopravvisuto“.

L’ex Juve ha raccontato anche il momento più difficile affrontato: “La parte difficile è stata quando ho dovuto annunciarlo a mia madre, in viaggio verso Parigi, dicendole: “Mamma, devo dirti una cosa importante”. “E quando gliel’ho detto è rimasta sconvolta. Piangeva ininterrottamente, si sentiva in colpa: ‘Mi dispiace, perché non me l’hai detto prima? È colpa mia”.

Ciò che ha subito da piccolo lo ha condizionato e per questo l’ex giocatore ha deciso negli anni di dedicarsi proprio ai bambini vittime di abusi: “A volte, sai, le cose accadono per una ragione. Ecco perché oggi difendere tutti quei miliardi di bambini è più importante che vincere la Champions League o la Premier League o qualsiasi altra cosa.”Un bambino su due subisce un qualsiasi tipo di violenza, quindi la metà di tutti gli ascoltatori, la metà di una squadra di calcio, la metà di una scuola. Ma noi non parliamo. Questo è reale. Queste sono statistiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Operazione Nostalgia, l'8 giugno all'Arechi in campo Zanetti, Totti e altri 34 campioni Successivo De Zerbi sul futuro: "Ecco dove mi piacerebbe allenare"

Lascia un commento