Europei Beach Soccer, l’Italia batte la Spagna 5-3: è bronzo con poker di Gori

L’Italia sale sul terzo gradino del podio europeo battendo la Spagna 5-3. Questa finale per il terzo posto si preannunciava complicata, dopo la sconfitta subita ieri dall’Ucraina, match valevole per l’accesso in finale. Ma i ragazzi di Del Duca hanno oggi offerto una prova d’orgoglio, tirando fuori la grinta necessaria per superare gli iberici, sempre molto aggressivi e determinati. Una gara cominciata male col doppio svantaggio per l’Italbeach maturato dopo pochi minuti dall’inizio, ma del Duca dà un nuovo equilibrio alla squadra che risponde e prende in mano il boccino del gioco fino alla fine del match, concedendo poco agli avversari. Il bomber azzurro Gabriele Gori, oggi in grande spolvero, autore di un poker che rimarrà nella storia di questa disciplina. Una bella rivincita per la squadra Azzurra, dopo l’esclusione dai Mondiali avvenuta a giugno proprio per mano degli spagnoli.

La partita

Emiliano Del Duca manda in campo un quintetto inedito con Paterniti in porta Frainetti, al centro della difesa Frainetti ed esterni, Marinai e Sciacca, Zurlo punta avanzata. L’Italia comincia in salita: due gol in rapida successione della Spagna, al 2’ e al 5’, realizzati da Antonio e Pablo Perez, costringono Del Duca a rivoluzionare il quintetto. La musica cambia subito: Gori subisce fallo e dal tiro da fermo, accorcia. Al 6’ una punizione concessa per un’intervento falloso su Casapieri che il portiere Azzurro si incarica di battere, si trasforma in una bordata che costringe il portiere spagnolo Dona a volare per evitare il gol del pareggio. Il match si fa più duro: Gentilin trattiene Antonio: il difensore spagnolo si incarica di battere la punizione che finisce sul palo sinistro della porta difesa da Casapieri. Il primo periodo finisce col vantaggio di misura della Spagna (2-1), dopo che Casapieri, allo scadere, si era opposto al tiro dalla breve distanza calciato da David. Il secondo tempo comincia bene e preannuncia un cambio di marcia: maggiore convinzione degli Azzurri che dopo 3’ dall’inizio, raggiungono il pareggio grazie ad un tiro dalla trequarti di Marinai che coglie di sorpresa Dona. Sempre più sicurezza nel gioco dell’Italia che si procura al 6’ un’altra occasione: un lancio perfetto di capitan Ramacciotti raggiunge Gori che in semi rovesciata impegna Dona. E’ alla fine del secondo periodo che i ragazzi del Del Duca assestano un uno-due devastante: sempre Gori, che prima segna su calcio da fermo il primo vantaggio Azzurro del match (11’) e poi, dopo aver intercettato un retropassaggio al portiere spagnolo, a 16’ dal termine, segna e chiude il secondo tempo col vantaggio di 4-2 per l’Italia. Il terzo periodo consacra la supremazia Azzurra. Il quinto gol dell’Italia scaturisce da una traversa colta da Domingo: il rimbalzo arriva tra i piedi di Gori, che dalla linea laterale destra incrocia il tiro e insacca il 5-2. Al 7’ di gioco, un fallo di Frainetti in area, causa il rigore che lo stesso Cintas realizza inutilmente: la vittoria è nelle mani azzurre che concludono il match in vantaggio per 5-3. E’ bronzo europeo. Contento Del Duca al termine della gara: “Una reazione – dichiara il ct Azzurro -, era quello che volevo vedere. Sono felice per il terzo posto, abbiamo iniziato un nuovo percorso ed cominciarlo con una medaglia di bronzo in un campionato europeo, era importante. Certo, un pizzico di rammarico resta perché in tutto il torneo abbiamo sbagliato 4 minuti del terzo tempo contro il Portogallo, e, per questo, siamo stati puniti. Però, voglio fare i complimenti ai ragazzi perché hanno dato tutto e abbiamo dato inizio a un nuovo percorso che sarà sicuramente vincente. Una nuova alba della Nazionale di Beach Soccer”. Gabriele Gori raggiante: “Una grande prova di carattere – afferma il bomber Azzurro – in una competizione che ci ha visto battere la Spagna, la Svizzera e l’Ucraina e, purtroppo, concedere un terzo tempo al Portogallo che ci ha tirato fuori dalla finale. Il terzo posto è un risultato importante, che ci rende ancora più consapevoli del nostro valore e ci dà la spinta a continuare il nostro percorso”.

Il tabellino

SPAGNA- ITALIA 3-5 (2-1; 0-2; 1-2)
SPAGNA:Dona (C), Jose Arias, Cintas, Domingo, David. A disp. Pablo, Antonio, Riduan, Eduard, Chiky, Pablo Perez, Mejias. All. Lacarcel
ITALIA: Paterniti, Frainetti, Marinai, Sciacca, Zurlo. A disp. Casapieri, Ramacciotti (C), Giordani, Josep Jr Gentilin, Gori, Miceli. All. Del Duca
Arbitri: Malte Gerhardt (GER), Gomes Soares (POR), Wilson Soares (POR)
Reti: 2’30’’pt Antonio (SPA), 4’59’’pt Pablo Perez, 6’19’’pt Gori; 3’31’’st Marinai, 11’st Gori, 11’44’’st Gori; 4’18’’tt Gori; 7’27’’ Cintas (R).

Precedente Salernitana, Castori: "Sul 2-0 crollati psicologicamente" Successivo Primavera, Roma batte Sassuolo. Pareggi per Empoli e Bologna

Lascia un commento