Esposito: “Napoli, Zielinski e Lozano vanno attesi”

NAPOLI “Il pareggio tra Napoli e Verona è risultato indolore grazie al pareggio successivo che c’è stato tra Inter e Milan. Il Napoli ha affrontato una delle squadre più in forma del campionato, per cui lo ritengo più un punto guadagnato che due punti persi”. Lo ha dichiarato Massimiliano Esposito, ex attaccante del Napoli, attualmente allenatore, ai microfoni di NapoliMagazine.Com: “Forse l’anno scorso una partita simile il Napoli l’avrebbe persa – commenta Esposito –  Va detto comunque che l’arbitraggio di Ayroldi ha lasciato a desiderare su diverse situazioni. Il VAR continua a non incidere, per risolvere il problema bisognerebbe dare un numero tot di possibilità agli allenatori di richiederlo. Forse solo così si può risolvere questo problema, riducendo gli errori che stiamo vedendo”.

Di Lorenzo replica a Simeone: pari, legni e rossi in Napoli-Verona

Guarda la gallery

Di Lorenzo replica a Simeone: pari, legni e rossi in Napoli-Verona

I singoli

Spalletti, contro il Verona, avrebbe potuto inserire prima Ounas, ma soprattutto Mertens – analizza Esposito – Il belga, al rientro dall’infortunio, ha grande voglia di mettersi in mostra, per questo motivo gli avrei concesso maggiore minutaggio. Lozano e Zielinski stanno deludendo un po’ le aspettative, ma sono due giocatori importanti e bisogna aspettarli. Quando raggiungeranno la condizione ottimale psico-fisica daranno sicuramente il loro apporto e faranno la differenza in questo Napoli. Koulibaly – prosegue – è una certezza, fa reparto da solo. Juan Jesus e Rrahmani possono dare col tempo maggiori garanzie. A breve ci sarà la Coppa d’Africa, per cui senza Koulibaly, Anguissa e Osimhen bisognerà rimpiazzarli con Juan Jesus, che può fare bene, soprattutto se gli si darà maggiore continuità, senza dimenticare il rientro di Manolas dall’infortunio, con Demme, che l’anno scorso ha praticamente mantenuto in piedi da solo il centrocampo, e con Mertens e Petagna. Poi c’è anche Lozano. Il Napoli ha tutte le possibilità e caratteristiche per ovviare all’assenza dei tre africani nel mese di gennaio”, ha commentato Esposito.

Inter e Lazio, scontri importanti

“Dopo la sosta ci saranno gli scontri importanti contro Inter e Lazio, sono sfide che giungono in un punto della stagione in cui il Napoli deve capire di che pasta è fatto e dove vuole arrivare”. Per Esposito “sono scontri diretti che non saranno decisivi per lo scudetto, ma per comprendere le ambizioni di squadra. Tra i pali Ospina è sempre più una certezza. Meret è un portiere giovane, è uno dei migliori in Italia, arriverà sicuramente il suo momento, star dietro ad Ospina gli farà bene. Fabian Ruiz, dopo un anno disastroso, è un giocatore ritrovato, più maturo, probabilmente la sua crescita la si deve ad Anguissa, che con le sue caratteristiche ha dato più vigore, certezze ed entusiasmo allo spagnolo. Politano lo farei giocare dall’inizio, può essere utile anche a gara in corso ma comunque nel complesso sarà compito di Spalletti gestirlo in campionato per la lotta Champions”, ha concluso.

Precedente Argentina, buone notizie per Messi: ci sarà con l'Uruguay Successivo Bravo Maldini: si può dire no a Raiola e restare competitivi

Lascia un commento