Empoli, Andreazzoli: “Non ci snatureremo. CR7? La Juve non si strapperà i capelli”

Vigilia di campionato per l’Empoli di Aurelio Andreazzoli che domani sarà impegnato in campionato contro la Juventus per la seconda giornata di Serie A. Dopo il debutto amaro contro la Lazio, i toscani proveranno a vender cara la pelle contro i bianconeri. Il tecnico ha presentato la sfida nel consueto appuntamento con la stampa.

IDENTITA‘ – “Mantenere la nostra identità anche contro la Juventus? Penso sia impossibile fare il contrario, non si può creare una certa mentalità e poi cambiare”, ha esordito Andreazzoli. “Certo, dobbiamo fare i conti con la squadra che abbiamo davanti ma noi perseguiamo con la ricerca della nostra identità e speriamo di raggiungerla il più presto possibile. Poi hai di fronte avversari che te lo consentono meno e altri affatto”.

LAVORO – “Su cosa abbiamo lavorato dopo la partita con la Lazio? Contro la Lazio abbiamo creato molto ma ci siamo fatti anche molti danni da soli. Per me la squadra deve essere produttiva, se poi ci arrivi tramite il bel gioco allora tanto meglio, ma non è il primo obiettivo. Abbiamo visto tante cose buone e altre da migliorare, potevamo molto di più sulla fase di possesso”.

JUVENTUS – “Come si ferma una squadra come la Juve? Non credo che esistano squadre inattaccabili, noi ci adegueremo e cercheremo di provare a trovare dei punti deboli. Abbiamo coscienza che punti deboli queste squadre ne hanno pochi”. “Una Juventus senza Cristiano Ronaldo? Credo non si strapperanno i capelli. Ad ogni modo non voglio entrare in certe questioni. Loro hanno tanti campioni”.

MERCATO – “Se sono contento del mercato? L’auspicio di tutti quelli che fanno il mio mestiere è avere una rosa ben definita, il prima possibile. Abbiamo le idee chiare per quello che si può fare e bisogna cercare di sbagliare il meno possibile”. “Pinamonti? Come caratteristiche può andare a “fare a cazzotti”, sotto l’aspetto tecnico può fare diverse cose. Tutti sono ad aspettare la sua esplosione e credo che l’ambiente di Empoli possa essere il posto ideale”.

Precedente Campionato, consigli per la 2ª giornata: idee su chi schierare in porta e in difesa Successivo Spezia, Thiago Motta: "Con la Lazio come a Cagliari. Da Sarri imparo"

Lascia un commento