Elezioni Figc, Gravina ufficializza la ricandidatura

Il presidente della Federcalcio ha depositato il programma “La partita per il futuro” con le firme di Lega A, Lega B, Lega Pro, Aic e Aiac. Assemblea elettiva il 22 febbraio, entro martedì Sibilia deciderà se sfidare il rivale

Gabriele Gravina ha depositato ufficialmente poco fa la candidatura alla riconferma da presidente della Federcalcio. E’ stato infatti consegnato negli uffici federali il programma, dal titolo “La partita per il futuro” con le firme delle cinque componenti che chiedono all’assemblea elettiva del 22 febbraio di puntare ancora sul dirigente abruzzese.

Il rivale

—  

Per candidarsi servono da statuto le firme del 50 per cento più uno almeno di una componente. Per Gravina sono cinque: Lega A (con 18 firme su 20 club), Lega B (19 su 20), Lega Pro (54 su 58), Aic (i calciatori) e Aiac (gli allenatori). Manca soltanto la Lega Nazionale Dilettanti presieduta dal potenziale rivale di Gravina, Cosimo Sibilia, che fra lunedì e martedì (la scadenza per presentarsi) deciderà se sfidare il rivale per la presidenza della Figc . In una strada decisamente in salita visto che le cinque componenti che appoggiano Gravina rappresentano il 64 per cento del corpo elettorale. La LND ha invece il 34 per cento, poi c’è il 2 per cento degli arbitri.

Per Malagò

—  

Gravina ha confermato l’appoggio alla candidatura di Malagò per la presidenza del Coni. “C’è sempre stata della dialettica, ci possono essere condivisione e anche contrasto, ma è grazie a questo che il nostro è sempre stato un rapporto costruttivo e a vantaggio di tutto lo sport italiano”.

Precedente Dragowski: "Ero una testa calda, psicologo fondamentale per me" Successivo Torino, summit per Lobotka

Lascia un commento