El Shaarawy, i consigli per il Fantacalcio: perché comprarlo e perché no

ROMA – Senza ombra di dubbio Stephan El Shaarawy è stato uno degli acquisti più importanti del calciomercato invernale italiano. L’attaccante è tornato alla Roma dopo l’avventura di un anno e mezzo in Cina, con la maglia dello Shanghai Shenhua. Nella conferenza stampa di presentazione El Shaarawy però ha ammesso quanta voglia aveva di tornare in Serie A e nuovamente a Trigoria, per aiutare la Roma a raggiungere gli obiettivi stagionali e per riuscire a vestire la maglia azzurra per l’Europeo di giugno. I tifosi giallorossi sono entusiasti dell’arrivo dell’attaccante che rinforza un reparto che fin qui (Mkhiitaryan a parte) ha regalato pochi gol, un’analisi che stanno facendo anche gli appassionati del Fantacalcio in ottica asta di riparazione.

El Shaarawy, perché prenderlo al Fantacalcio

Senza dubbio il ragazzo ha ottime qualità: velocità, fantasia e anche fiuto del gol. Nella sua ultima stagione alla Roma, prima di accettare l’offerta della Cina, El Shaarawy ha segnato ben quindici gol e servito nove assist vincenti. Un ottimo bottino per la Roma ma anche per chi lo aveva al Fantacalcio. In metà stagione il Faraone potrebbe garantire un buon numero assist per il centravanti giallorosso (Borja Mayoral o Dzeko), ma anche trovare quei gol che mancano alla Roma dai trequartisti. Considerando poi i numerosi problemi fisici di Pedro e la bocciatura di Cares Perez, El Shaarawy potrebbe spesso scendere in campo da titolare per dare riposo a uno tra Mkhitaryan e Pellegrini. Quest’ultimo poi, se El Shaarawy dovesse far bene, potrebbe anche scalare nuovamente a centrocampo per garantire la titolarità indiscussa del ventottenne. 

El Shaarawy, perché non comprarlo

Il dubbio del Fantallenatore è solo uno: quando sarà disponibile e pienamente in forma? Il ragazzo ha giocato solamente una partita e mezzo da agosto con la maglia della Nazionale, ma ha anche lavorato tanto durante questi mesi per rimanere in forma fisicamente. Quando sarà però nelle migliori condizioni dovrà deciderlo Fonseca che in questa settimana lo ha fatto allenare individualmente. Già contro la Juventus potrebbe essere convocato, ma Stephan avrà comunque bisogno di un po’ di tempo per capire a pieno le tattiche giallorosse. Se avete già attaccanti forti, che garantiscono un certo numero di gol e assist, sarebbe meglio non richiare su una scommessa come El Shaarawy. Anche se per molti aspetti potrebbe rivelarsi vincente.

El Shaarawy a Fonseca: "Pronto a giocare ovunque"

Guarda il video

El Shaarawy a Fonseca: “Pronto a giocare ovunque”

Precedente Buffon bestemmia, deferito una seconda volta: stavolta contro l’Inter. Con gli stadi vuoti… Successivo Eto'o e il Mondiale per club 2010: "Vincere è stato un onore. E dopo la partita..."

Lascia un commento