El Shaarawy già scalpita e punta alla Juve. Fonseca lo convocherà?

Il giocatore appena tornato alla Roma non è ancora al meglio della condizione fisica ma vuole la convocazione contro i bianconeri. Diversi motivi per portare o meno a Torino il Faraone

Se fosse una partita normale magari se ne starebbe tranquillo a Roma ad allenarsi. Ma Stephan El Shaarawy dopo mesi senza giocare e dopo settimane di allenamenti in solitaria, ha voglia di tornare a sentire l’effetto che fa. Per questo oggi pomeriggio proverà ad allenarsi ancora in gruppo per poi essere convocato domani per la sfida contro la Juventus. Fonseca è sempre molto restio a portare in trasferta giocatori non al meglio, non fosse altro perché restando a casa non perderebbero giorni di allenamento, ma oggi, dopo aver parlato con i preparatori e il giocatore, deciderà se fare un’eccezione.

PERCHÉ SÌ

—  

Anche se solo al 30/40% in caso di necessità (Pellegrini è squalificato) El Shaarawy potrebbe rappresentare una soluzione alternativa e questo sarebbe il primo motivo per convocarlo. Non il più importante, però. In questo momento, con gli strascichi del caso Dzeko e alla vigilia di un big match che per la Roma significa tanto (viste le difficoltà avute finora a battere avversari di pari livello), una ventata di aria fresca può far bene. Il sorriso di El Shaarawy in questi giorni ha colpito tutti a Trigoria, così come la foto pubblicata ieri in cui si allena con Cristante, Pellegrini, Mancini e Dzeko, non proprio gli ultimi dello spogliatoio.

PERCHÉ NO

—  

Può bastare questo a convincere Fonseca a convocarlo? Forse no, perché in fondo El Shaarawy ha bisogno ancora di mettere benzina nelle gambe e se non partisse domani mattina sarebbe a Trigoria (e anche domenica) per continuare il suo programma di lavoro per poi essere in gruppo, stavolta davvero a disposizione, per la partita contro l’Udinese della prossima settimana. Lui scalpita, anche perché ha un Europeo da rincorrere e chissà che alla fine non sia questo a fare la differenza.

Precedente Tare, che paura: aggredito da un pitbull. Morto uno dei suoi cani Successivo Esame di Perugia, Suarez: "Ci provavo da anni"

Lascia un commento