Egemonia Bitonto: un’altra Coppa Italia in bacheca. “Tutto per la nostra città”

Non c’è due senza tre. E il quarto vien da sé. Imbattibile Bitonto, supera 7-3 il TikiTaka Francavilla e si conferma campione di Coppa Italia della Serie A Femminile, allungando la sua super serie giunta a quattro trofei di fila, proprio come il Falconara prima dell’ascesa de club di Intini.

VANIN ILLUDE
Il remake della scorsa finale scudetto si sblocca dopo sei minuti effettivi con la perfetta punizione di Vanin, l’1-0 è un’illusione per le giallorosse. Il Bitonto sale in cattedra e pareggia con la stessa moneta, un calcio piazzato di Renatinha che s’infila sotto il sette. Gli ultimi tre minuti del primo tempo sono decisivi, a conti fatti, per la ventunesima edizione della corsa alla coccarda tricolore regina del futsal italiano al femminile: Grieco capitalizza al massimo un assist di Mansueto, 52 secondi più tardi Tampa fa tris. Cely Cayardo prova a sparigliare le carte inserendo il portiere di movimento, ma la mossa si rivela un azzardo pagato a caro prezzo, Lucileia approfitta subito della porta sguarnita giallorossa e dalla sua metà campo firma il 4-1 con il quale si va al riposo.

PASSERELLA FINALE

Cinque contro cinque non c’è storia, anche nella ripresa. Così Cely Garyardo ci riprova con il 5vs4: il TikiTaka Francavilla dimezza lo svantaggio ancora con Vanin, ma Lucileia rimette il Bitonto a +3. Bettioli è l’ultima ad arrendersi, ma le reti di Tampa Diana Santos valgono il definitivo 7-3. Lucileia migliore giocatrice, Jozi De Oliveira miglior portiere. “Emozionato come fosse il primo trofeo”. Silvano Intini continua a godersela: “E’ stata una battaglia a Genova – rimarca il numero uno delle Leonesse – sia in semifinale contro il GTM Montesilvano che in finale contro il TikiTaka Francavilla. Ma le ragazze hanno dato tutto per questa maglia e per la città. La mia città la nostra città”. È il senso di appartenenza il segreto di questo Bitonto: “È il pubblico che ci chiede di andare avanti – chiosa – di continuare così”.

LE ALTRE VINCITRICI

La kermesse Ligure di Genova capitale dello Sport 2024 e di Campo Ligure si chiude con altre affermazioni, dopo il successo del Pero nella Coppa Italia di Serie B. In Coppa Italia Regionale trionfano le venete del Boca Junior (4-1 all’Fb5 Team Rome), in Under 19 la rivincita dell’Audace Verona pensando alla finale dell’anno scorso, è servita: De Cao prima riacciuffa sul 3-3 il Kick Off a 3” dal termine, poi lo castigo realizzando tre reti nei tempi supplementari, finisce 6-4.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Bellingham decide il Clasico al 91': il Real batte il Barcellona, Liga ad un passo Successivo Il derby non è un'ossessione, Inzaghi vede un ciclo. Inter, un entusiasmo da scudetto