Ecco perché Cristiano Ronaldo ha già superato Pelé

ROMA – Pelé vinse 5 Coppe del Brasile con il Santos. Cristiano Ronaldo ha già vinto 5 Coppe nazionali (3 in Inghilterra con il Manchester United, comprese le 2 di Lega, e altre 2 in Spagna col Real Madrid) e punta anche a questo sorpasso, dopo la doppietta all’Inter che ha lanciato la Juventus verso una possibile finale di quella Coppa Italia che CR7 non ha ancora conquistato. L’altro sorpasso, ben più importante, quello nella classifica all time dei gol segnati, il Corriere dello Sport-Stadio l’ha già festeggiato il 20 dicembre, titolando in prima pagina “O Rei è Ronaldo / Il portoghese supera il record di gol in gare ufficiali di Pelé” con un elegante svolazzo grafico, CR758, sulla foto di una delle due reti realizzate la sera prima al Parma. Un mese e mezzo dopo Ronaldo ha preso il largo: una doppietta all’Udinese (3 gennaio), un gol al Sassuolo (10 gennaio), uno al Napoli in Supercoppa (20 gennaio) e appunto la doppietta all’Inter in Coppa Italia (2 febbraio), i gol sono diventati 764, il vantaggio su Pelé è salito a +7.

Inter-Juve, web scatenato dopo la sconfitta dei nerazzurri

Guarda la gallery

Inter-Juve, web scatenato dopo la sconfitta dei nerazzurri

Ecco perché Cristiano Ronaldo ha già superato Pelé

Il bello – o il brutto, decidete voi – è che altri giornali soltanto ieri hanno segnalato il sorpasso (il Corriere della Sera, scrivendo “Cristiano Ronaldo meglio di Pelé, almeno nel senso statistico del termine, 762 gol contro 761”) oppure hanno dato CR ancora a -5, cioè 762 a 767, piazzandolo oltretutto al 4° posto perché davanti ci sarebbero ancora Bican a 805 e Romario a 772. Lo ha fatto la Gazzetta, titolando “I numeri veri”. E spiegando: “Va ricordato che per uniformare il conteggio la Gazzetta prende in considerazione soltanto le reti segnate in competizioni ufficiali con i club professionistici e con la Nazionale maggiore”. Peccato che non sia vero.

Quella teorica classifica, con Bican, Romario e Pelé sul podio, era stata presa pari pari, già da parecchi anni, da una pagina del sito rsssf.com aggiornata – si fa per dire – addirittura al 2009. Tra i 767 gol di Pelé ce n’erano una decina segnati con varie selezioni; e tra i 772 di Romario ce n’erano 11 con l’Under 20 e 8 con la Nazionale olimpica, altro che “solo con la Nazionale maggiore”… La cosa divertente è che nel frattempo il curatore di quella pagina, il russo Vladimir Kolos, ha deciso finalmente di aggiornarla online, dopo averlo fatto per molti anni nel suo archivio personale consultando migliaia di giornali. “Last updated: 2 Feb 2021”, roba freschissima, come potete leggere in fondo a questo link: http://www.rsssf.com/ players/prolific.html. Kolos, con cui avevamo scambiato lunghe email a dicembre 2020 prima di decidere i dati da pubblicare sul Corriere dello Sport, ha rinnovato così la sua classifica negli “Official matches”: 1. Helmchen 981+; 2. Bican 948+; 3. Puskas 808; 4. Romario 780; 5. Cristiano Ronaldo 778; 6. Pelé 775; 7. Messi 749, poi via via altri grandi nomi del passato. E proprio nominando il tedesco Helmchen, ignorato da tutti gli altri giornali, avevamo cominciato il pezzo uscito il 18 dicembre.

Leggi l’articolo completo sull’edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

CR7 segna e il figlio reagisce così

Guarda il video

CR7 segna e il figlio reagisce così

Precedente Lazio, l'applauso a Lotito da parte della squadra: il retroscena Successivo Pirlo e CR7, test superato: è un rapporto a prova di cambio

Lascia un commento