È tornato McKennie: gol anche con gli Usa e sorpasso sul Messico

Il centrocampista della Juve segna il 2-0 nello scontro al vertice, nelle ultime tre settimane è la sua terza rete in cinque partite: ammonito, salterà la partita di martedì con la Giamaica

È un momento super per Weston McKennie, autore della terza rete in cinque partite in meno di venti giorni. Questa volta è un gol che fa gioire la Nazionale statunitense, che batte per 2-0 il Messico e guadagna tre punti preziosi per agganciare la vetta della classifica del girone del Nord-Centro America e proseguire la corsa spedita verso la qualificazione al Mondiale di Qatar. Il centrocampista della Juve era già andato a rete anche contro Sassuolo ed Hellas Verona, in due gare però sfortunate per i bianconeri che erano sprofondati nuovamente in una crisi di risultati in campionato.

Momento magico

—  

Nella Juve è diventato un titolare: l’ottimo stato di forma gli ha consentito di scalare le gerarchie e scomodare qualche compagno che partiva favorito a inizio stagione. Il tutto “grazie alla fiducia dello staff tecnico che mi ha fatto sentire fiducia e mi ha aiutato a superare il momento difficile che ho vissuto in un paio di mesi”, ha raccontato in una recente intervista. Le critiche per le sue prestazioni poco proficue sembrano ormai acqua passata, Weston è tornato ad essere un riferimento negli USA così come lo è diventato per la Signora, tanto che anche le voci su una sua possibile cessione a gennaio si sono affievolite quasi del tutto. Alla ripresa della Serie A sarà pure più fresco, in quanto – a seguito di un giallo rimediato nel match con il Messico – il mediano non potrà prendere parte al prossimo match tra Usa e Giamaica per effetto della squalifica maturata. Allegri lo attende a braccia aperte.

Precedente Pellegrini: “Lo scudetto sarà dell’Inter. Barella? Un piccolo Matthäus” Successivo Diretta Italia Argentina/ Streaming video tv: test match fondamentale! (Rugby)

Lascia un commento