E sull’operazione controsorpasso: “Fidati Milan, ti riporto in testa”

Parla il centrocampista ivoriano: “Battiamo l’Inter e torniamo primi. I rigori? Sono di Ibrahimovic”

È un Franck Kessie a tutto campo, quello che si racconta ad Alessandra Bocci in un’intervista esclusiva alla Gazzetta, mentre incombe il derby di Milano. A tutto campo, come quando gioca. Le incomprensioni iniziali con Pioli, l’idolo Yaya Touré, il curioso retroscena che spiega il suo soprannome (“il presidente”).

E una fiducia incrollabile nel controsorpasso sull’Inter: “Mancano ancora tante partite. E sembra che ci siano tante difficoltà, ma il derby lo vinciamo noi e torniamo in testa alla classifica. Allo scudetto ci credo”. E se ci sarà un rigore per il Milan chi lo tirerà? “Ibrahimovic. Perché da un punto di vista tecnico Zlatan è insuperabile e come compagno ti dà sempre qualcosa in più. Ci mette sempre la faccia, non succede spesso di trovare campioni con questa personalità”. Parola di “presidente”.

Precedente Cagliari-Torino 0-1: tabellino, sintesi e marcatori Successivo Kessie: "Milan, credo nello scudetto. Mi chiamano 'presidente' perché..."

Lascia un commento