Dumfries firma la goleada a Gibilterra, Ilicic non basta alla Slovenia

Olanda facile, colpo a Maribor della Russia, ora in fuga. Vittorie per Galles, Repubblica Ceca, Romania e Turchia, pareggiano Croazia e Slovacchia. Poker dell’Islanda al Liechtenstein

Oscar Maresca

11 ottobre – Milano

La corsa verso Qatar 2022 è alle battute finali. Iniziano a delinearsi gli scenari possibili per la qualificazione al Mondiale. Le prime di ogni gruppo staccano il pass diretto, le seconde accedono agli spareggi. Gol e spettacolo tra Croazia e Slovacchia con tanti “italiani” in campo: da Brozovic a Pasalic e Perisic. Finisce 2-2, nonostante la rete annullata ai padroni di casa. La Serie A si prende la scena con Dumfries, che di testa mette la sua firma nel 6-0 dell’Olanda contro Gibilterra. Non basta il gol di Ilicic alla Slovenia per pareggiare i conti con la Russia: finisce 1-2. Male la Macedonia del Nord di Elmas che subisce lo strapotere della Germania, prima a qualificarsi. Ecco tutti gli altri risultati.

BIELORUSSIA-REPUBBLICA CECA 0-2

—  

Un lampo di Patrick Schick illumina la fredda notte di Kazan. Il raddoppio di Hlozek è l’epilogo perfetto. La partita si è giocata in Russia su campo neutro, ma la lunga trasferta non ha impedito alla Repubblica Ceca di conquistare la vittoria contro la Bielorussia. Tre punti che valgono oro in chiave classifica. Resta viva la lotta con i rivali del Galles per guadagnare l’accesso ai playoff. Il verdetto finale è rinviato alle prossime sfide di novembre.

ESTONIA-GALLES 0-1

—  

Ramsey e compagni avevano bisogno di una vittoria per continuare a inseguire l’obiettivo Qatar 2022. La nazionale del c.t. Page regge la sfida a distanza con i cechi e conquista i tre punti. Decide la sfida di Tallinn una rete di Kieffer Moore, su assist del centrocampista bianconero.

Classifica: Belgio 16, Repubblica Ceca 11, Galles 11, Estonia 4, Bielorussia 3.

OLANDA-GIBILTERRA 6-0

—  

Gli Orange dominano la gara e costringono la piccola Gibilterra all’ottava sconfitta su altrettante partite. Van Dijk impiega appena 9′ per sbloccare le marcature. Poco dopo, il portiere degli ospiti Bradley Banda si prende gli applausi per il rigore parato a Depay. Gloria a tempo, perché due minuti più tardi l’attaccante del Barcellona buca la porta degli avversari e fa 2-0. Prima dell’intervallo c’è il tempo anche per il 3-0 firmato dall’ex Lione. La difesa olandese è per metà nerazzurra. Ci sono de Vrij e Dumfries. Il nuovo acquisto dell’Inter al 48′ mette la firma sul match con un bel colpo di testa. Chiudono il festival dei gol Danjuma e Malen. La squadra di van Gaal resta in vetta.

NORVEGIA-MONTENEGRO 2-0

—  

Senza Haaland, la Norvegia conquista i tre punti. Serviva un successo alla nazionale scandinava per consolidare il secondo posto in classifica. Vittoria conquistata grazie alla doppietta di Elyounoussi.

LETTONIA-TURCHIA 1-2

—  

La sfida infinita si decide al nono minuto di recupero. L’arbitro concede un rigore agli ospiti e Burak Yilmaz non sbaglia. L’attaccate del Lilla rimedia all’errore di Demiral che aveva regalato il momentaneo vantaggio ai padroni di casa. Provvidenziale il pareggio di Dursun al 76′. Il discorso qualificazione è ancora tutto aperto.

Classifica: Olanda 19, Norvegia 17, Turchia 15, Montenegro 11, Lettonia 5, Gibilterra 0.

CROAZIA-SLOVACCHIA 2-2

—  

Gol e spettacolo a Osijek. Testa a testa serrato nella prima frazione. Al gol di Schranz risponde la rete di Kramaric. È l’ex Sassuolo Haraslin, attualmente in prestito allo Sparta Praga, a realizzare il momentaneo 1-2 per gli ospiti poco prima del 45′. Nella ripresa una bella punizione di Modric ristabilisce la parità. La squadra di Dalic si contenderà la vetta del girone con la Russia.

SLOVENIA-RUSSIA 1-2

—  

Le tre reti arrivano tutte nel primo tempo. La nazionale di Karpin parte forte: al 32′ è già avanti di due gol con Diveyev e Dzhikiya. Al 40′ Ilicic prova ad accorciare le distanze, ma il risultato non cambia. A novembre lo scontro diretto con la Croazia decreterà la posizione in classifica.

CIPRO-MALTA 2-2

—  

L’unica sfida di giornata disputata alle 18. Cornice della gara l’AEK Arena di Lamaca: 2-2 il risultato al 90′ per una sfida che aveva poco da chiedere alla classifica. Entrambe le nazionali sono ferme in fondo gruppo con cinque punti.

Classifica: Russia 19, Croazia 17, Slovacchia 10, Slovenia 10, Cipro 5, Malta 5.

MACEDONIA DEL NORD-GERMANIA 0-4

—  

La banda di Flick fatica a sbloccare la gara e già qualificata a Qatar 2022. Dopo 50′, Muller pesca Havertz per la rete del vantaggio. È l’inizio della goleada. La doppietta di Werner e il gol di Musiala chiudono i giochi. I padroni di casa ora si contendono un posto agli spareggi con Romania e Armenia.

ROMANIA-ARMENIA 1-0

—  

Scontro diretto per la seconda posizione del girone. A Bucarest, i padroni di casa vanno subito avanti con Mitrita. Mkhitaryan e gli altri non riescono a pareggiare i conti. Successo importante per la squadra di Radoi che recupera terreno importante in classifica.

ISLANDA-LIECHTENSTEIN 4-0

—  

Difficile pensare che la nazionale del c.t. Vidarsson possa ribaltare la classifica vincendo le prossime due sfide in calendario. Contro il Liechtenstein è arrivata una vittoria ampiamente pronosticata: Thordarson, due reti di Gudmundsson e poker firmato da Gudjohnsen.

Classifica: Germania 21, Romania 13, Macedonia del Nord 12, Armenia 12, Islanda 8, Liechtenstein 1.

Precedente Cassano in pelliccia al Real Madrid/ "Me l'hanno rubata. Ho avuto cog*ioni perché..." Successivo Poker alla Macedonia del Nord: la Germania è la prima qualificata al Mondiale

Lascia un commento