Ds Roma, conferme da Nizza: Ghisolfi è vicinissimo

Conferme da Nizza: Florent Ghisolfi è vicinissimo alla Roma. La scelta dei Friedkin per il nuovo ds della Roma è caduta su di lui e da Nizza e Montecarlo arrivano conferme di ogni tipo. Dopo una lunga ricerca del profilo ideale per cominciare un nuovo progetto, i proprietari della Roma sono orientati ad affidare la direzione tecnica all’attuale diesse del Nizza di Farioli, portato in estate proprio dall’ex centrocampista francese. Il nome di Ghisolfi, scovato dalla Retexo di Gould, ha trovato i favori dei Friedkin rispecchiando i principi del modello che la proprietà vuole seguire in futuro: una Roma competitiva ma al tempo stesso anche sostenibile

La dirigenza giallorossa (i Friedkin e Souloukou) nelle ultime settimane ha incontrato due volte Ghisolfi: il modello di gestione e coordinamento del settore sportivo prospettato dal dirigente ha riscontrato consensi positivi da parte del club giallorosso che ha apprezzato il ruolo avuto dal francese nella crescita prima del Lens, che ha riportato in Champions, poi del Nizza che adesso sta lottando per qualificarsi ai preliminari della prossima Champions. I Friedkin questa volta hanno deciso di puntare su un vero direttore sportivo, a differenza di Tiago Pinto che in passato non aveva mai ricoperto questo ruolo, e hanno scelto Ghisolfi. 

Chi è Florent Ghisolfi, il probabile nuovo ds della Roma 

Florent Ghisolfi  è un ex centrocampista e ha indossato in carriera le maglie di Bastia e Stade Reims, con cui ha giocato anche in Ligue 1 undici volte. Classe 1985, con doppia nazionalità italiana e francese, dopo il ritiro ha iniziato la carriera prima da vice allenatore allo Stade Reims con Olivier Guegan e David Guion, e poi al Lorient con Michael Landreau. Poi la scelta definitiva di intraprendere l’avventura di direttore sportivo: nel 2019 ha assunto il suolo di coordinatore tecnico del Lens, con licenza anche di intervenire sul mercato, poi dal 2022 ha ricoperto il suolo di direttore sportivo raggiungendo ottimi risultati. Ghisolfi è adesso uno dei diesse emergenti più interessanti del panorama europeo.

Tra i principali colpi messi a segno da Ghisolfi al Lens ci sono Fofana, Openda, Clauss e Danso: giocatori che hanno riportato la squadra francese in Champions dopo 20 anni, e che anche economicamente hanno fruttato ricche plusvalenze. Sono invece Moffi Boga i grandi colpi piazzati dal diesse al Nizza, oltre ovviamente alla scommessa vinta sull’allenatore: è stato proprio lui a scegliere Francesco Farioli per la panchina rossonera la scorsa estate prendendolo a sorpresa dal campionato turco. Ghisolfi a fine stagione si libererà dal Nizza, ma non è escluso che non possa avere anche il placet del cub francese per cominciare a lavorare ufficialmente per la Roma dopo l’ultima giornata del campionato francese prevista il 19 maggio. Il club giallorosso lo aspetta.  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Brasile, un ex attaccante della Seleçao è stato arrestato prima di una gara: il motivo Successivo Lazio, Barak jolly in avanti. E c’è l’idea Gosens

Lascia un commento