Dribbling e fisico: chi è Burkardt, il colpo perfetto per la Lazio

Dall’esordio a 18 anni in Bundesliga al successo nell’Europeo Under 21, l’attaccante del Mainz è pronto al salto di qualità

Un giocatore completo. In cerca del trampolino dal quale lanciarsi. Jonathan Burkardt, attaccante classe 2000 del Mainz, è pronto al salto di qualità. A soli 21 anni ha già collezionato 58 presenze in Bundesliga (segnando 10 gol), vinto, con la Germania U21 (di cui a settembre è diventato capitano), l’Europeo di categoria e catalizzato su di sé l’attenzione di Flick (allenatore della nazionale maggiore) e della Lazio.

La situazione

—  

Già la scorsa estate sono arrivate diverse offerte al Mainz, ma Burkardt ha deciso di restare. Il suo contratto scade nel 2024, il club non lo valuta meno di 10 milioni. Bravo nel dribbling, pur essendo alto e possente non è affatto lento, motivo per il quale in qualche occasione è stato perfino schierato sulla fascia. Deve migliorare con il sinistro, ma l’assist che fa a inizio dicembre contro il Bayern (di sinistro appunto) dimostra che si sta applicando. Corre per tutto il fronte d’attacco, pressa gli avversari quando il pallone ce lo hanno loro, è uno che si sacrifica. Sa proteggere palla e giocare spalle alla porta. Insomma, per la Lazio, che prima deve però sistemare Muriqi, sarebbe un colpo perfetto, anche perché potrebbe giocare non solo al posto di Immobile, ma insieme al capitano biancoceleste.

La carriera

—  

Dall’U15 in poi ha giocato in tutte le selezioni nazionali tedesche, il che fa capire quanto in Germania credano in lui. Al Mainz guadagna poco meno di 1 milione di euro (netto) all’anno, il che lo fa rientrare anche nei parametri economici della Lazio. Già nel 2018 quando, appena maggiorenne, esordì in Bundesliga, Burkardt dimostrò di essere ambizioso: ha voglia di giocare, ha voglia di imparare, ha voglia di emergere, motivo per il quale, pur senza creare problemi, si inquieta se non viene schierato. Questo lo porta a spingere sempre sull’acceleratore, a dare sempre il massimo. Alla Lazio piace anche per questo. Ma per prenderlo prima dovrà vendere.

Precedente Bundesliga: gli 11 parametri zero da prendere Successivo Covid, focolai al Monaco e al Lille: gare di coppa a rischio

Lascia un commento