Dramma Eriksson: "Ho un cancro terminale. Mi resta un anno di vita"

Una notizia bruttissima scuote il mondo del calcio: Sven-Göran Eriksson, ex tecnico campione d’Italia con la Lazio nel 2000, parlando ai microfoni della radio svedese P1 ha annunciato di avere un cancro. Il 75enne allenatore di Sunne aveva annunciato il ritiro lo scorso 24 febbraio proprio per fare fronte ai problemi di salute.

Eriksson, la rivelazione sulla sua salute

Potrei avere meno di un anno di vita – la rivelazione choc – . Devo lottare il più a lungo possibile. Tutti capiscono che ho una malattia, tutti sanno che ho il cancro. Ma devo lottare finché posso. Forse nella migliore delle ipotesi mi resta un anno di vita, nella peggiore un po’ meno. Non posso esserne assolutamente sicuro, ma è meglio non pensarci. Tutti immaginavano che fosse cancro e lo è. Ma devo combattere il più a lungo possibile. Posso ingannare il mio cervello. Vedere il lato positivo delle cose, non crogiolarmi nelle avversità, perché queste sono ovviamente le avversità più grandi, ma devo trarre qualcosa di buono da esse“.

Eriksson e la scoperta del cancro

Eriksson racconta anche di come ha scoperto tutto rivelando di essere improvvisamente collassato mentre faceva una corsa di 5 km. Dopo aver consultato i suoi medici, gli hanno detto che aveva avuto un ictus e aveva anche un cancro. “Non sanno da quanto tempo ce l’ho – continua -, forse un mese o un anno. Ma ora devo lottare“.

I 100 migliori allenatori di sempre: 8 ex Juve, non c’è Allegri

Guarda la gallery

I 100 migliori allenatori di sempre: 8 ex Juve, non c’è Allegri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Amelia: "Bologna vera rivelazione! Ho studiato Thiago Motta e..." Successivo Napoli, De Laurentiis fa sempre da sé: e stringe per Barak