Dopo il crollo con l’Ungheria è subito #Southgateout: “Meglio niente mondiali…”

Gli inglesi di certo avrebbero tratto gioia dalla debacle della squadra di Mancini contro la Germania a Mönchengladbach, se non avessero avuto qualcosa di peggio di cui preoccuparsi

Se Atene piange, Sparta di certo ha ben poco da ridere. Dopo la sconfitta nella finale degli Europei di un anno fa, gli inglesi hanno inserito la nazionale italiana nel novero di quelle rivali. E di certo avrebbero tratto gioia dalla debacle della squadra di Mancini contro la Germania a Mönchengladbach, se non avessero avuto qualcosa di peggio di cui preoccuparsi. Mentre gli Azzurri venivano surclassati dagli uomini di Flick, al Moulinex di Wolverhampton andava infatti in scena un vero e proprio psicodramma per i Tre Leoni. Che l’Ungheria di Marco Rossi fosse pericolosa lo si era già capito dalla partita di andata, vinta dai magiari per 1-0. Ma di certo nessuno si aspettava uno 0-4 nel match di ritorno.

E invece va proprio così, con gli inglesi totalmente in balia degli avversari, che subiscono il primo gol dopo un quarto d’ora e non riescono a recuperare, finendo per beccarsi una goleada negli ultimi venti minuti, complice anche il rosso di John Stones per doppia ammonizione. Uno 0-4 che fa rumore, quasi più del leggendario 3-6 subito a Wembley nell’ormai lontano 1953, la partita che ha distrutto il mito dei Maestri. Ma all’epoca in campo c’erano Puskas, Kocsis, Hidegkuti, tutti campioni conclamati. Nella rosa di Rossi ci sono buonissimi calciatori, ma nessuno all’altezza del Colonnello o di Testina d’Oro. Dunque, devono esserci delle colpe. E, neanche a dirlo, gli inglesi puntano il dito su Gareth Southgate.

Il CT è stato continuamente bersagliato dai suoi stessi tifosi, che a ogni sostituzione gli hanno cantato “you don’t know what you’re doing”, ovvero che non aveva idea di cosa stesse facendo. E sui social, neanche a dirlo, è andata anche peggio. Spopola l’hashtag #southgateout e al tecnico vengono rivolti parecchi insulti. “Tremendo vedere questa squadra, con il talento che abbiamo e un allenatore almeno decente potremmo giocarcela ai mondiali, ma con lui al comando no”, spiega un tifoso. “Qualunque nazionale lo avrebbe licenziato ora, ma noi aspetteremo di uscire ai gironi per farlo”, spiega qualcun altro. “Forse non dovremmo neanche andarci ai mondiali, sarà un breve disastro”, fa eco un pessimista. Ma in difesa di Southgate entra…in tackle Jamie Carragher: “silenzio pagliacci, il CT ci ha portato nelle migliori posizioni in due tornei dal 1966”. Ma la riconoscenza nel calcio dura molto poco…

Precedente Dzeko, due gol con la Bosnia e un messaggio all'Inter: vuole ancora essere leader Successivo Diretta Recanatese Giugliano/ Streaming video tv: si assegna lo scudetto! (Serie D)

Lascia un commento