Donnarumma e Simòn, i degni eredi di due scuole top

I due portieri di Italia e Spagna hanno molti punti in comune: la giovane età, la solidità, certi tratti simili delle regioni di provenienza…

C’è solo da scegliere l’angolazione da cui guardarli. Se osservarne i miracoli o i pasticci, se indagare dentro i loro strafalcioni o sfogliare la lista dei molti prodigi, oppure scrutarne le origini. In ogni caso non sono due tipi comuni.

Precedente Pjanic può tornare alla Juve: il Barça lo "regala", Allegri sorride Successivo Amarcord Italia-Spagna: quando gli azzurri vinsero per la prima volta a Madrid...

Lascia un commento