Donadoni indica la via: “Testa libera e qualità. Sì, in Qatar ci andremo noi”

L’ex c.t. azzurro: “È vero, Insigne mi assomiglia un po’, ma io difendevo di più”

Di sfide da “dentro o fuori” Roberto Donadoni se ne intende. Sulla strada di Usa 94 il gol immediato alla Scozia (3-1 all’Olimpico il 13 ottobre 1993) ci consentì di affrontare all’ultima giornata il Portogallo con due risultati su tre. E da c.t., nel 2007, il 2-1 a Glasgow sempre contro gli scozzesi, la gara più bella del suo ciclo, fu decisivo: altrimenti all’Europeo sarebbero andati i nostri rivali.

Precedente Reja e la prima volta a Wembley: "Premio alla passione, eppure volevo smettere" Successivo Alex Schwazer: "Non mi arrendo"/ "Chi deve restituirmi l'onore si rifiuta di farlo"

Lascia un commento