Dominio Carrarese e Crotone: prime a punteggio pieno

Nel Girone B, la squadra di Dal Canto alla quarta vittoria in altrettante partite. Successi anche per Siena e Gubbio. Nel Girone C, primo stop per il Catanzaro, fermato 2-2 dall’Audace Cerignola

Ricco programma domenicale in Serie C, a conclusione di una settimana da tre turni in otto giorni. In campo tutto il girone C e nove partite del girone B, che si completerà domani con il Monday night Alessandria-Reggiana (20.30, diretta anche su Rai Sport). Ecco tutto quanto accaduto.

girone B

—  

Il big match conferma il primato solitario della Carrarese: la squadra di Dal Canto supera anche l’Entella (3-1, doppietta da ex di Alessandro Capello, partita nervosa con un rosso per parte) e rimane al comando con quattro vittorie in altrettante giornate di campionato. Al secondo posto, a quota 10, si isolano Siena e Gubbio. La terza vittoria consecutiva dei bianconeri toscani arriva contro il Montevarchi (1-0) grazie al secondo gol di fila del rigenerato Alberto Paloschi. Per gli umbri di Piero Braglia, colpaccio ad Ancona (1-0) nonostante la gran parte del match vissuto in inferiorità numerica per il rosso a Redolfi nel primo tempo: decisivo il brutto errore in presa del portiere Perucchini, che regala a Di Stefano un pallone da spingere solo in porta. Tra le quattro squadre imbattute c’è anche la Vis Pesaro, che torna con un punto da Pontedera (1-1, Petrovic risponde al vantaggio marchigiano di Fedato). Secondo successo consecutivo del Rimini, che stende l’Olbia (3-0) grazie alla doppietta di Santini e a un gran sinistro da fuori area di Vano. Ancora un passo falso, invece, per il Cesena che cade a Fermo (2-0, Pellizzari e Scorza nel primo tempo) ed è adesso a meno 8 dalla vetta. Il rigore di Stronati basta al Fiorenzuola per superare la Lucchese (1-0), mentre finiscono senza reti Torres-Imolese e la sfida tra neopromosse San Donato Tavarnelle-Recanatese.

girone C

—  

Nessuno tiene il passo del Crotone, che resta a punteggio pieno: allo Scida, basta la punizione del solito Chiricò (terzo gol in quattro partite) per battere il Monterosi. Si sfalda così quella che era la coppia di testa tutta calabrese, visto che il Catanzaro torna con un solo punto dal campo del sorprendente Cerignola (2-2, pari acciuffato dai giallorossi a recupero inoltrato con Pontisso). Al secondo posto sale anche la Turris, che centra a Picerno (1-0) il terzo successo consecutivo grazie al primo gol stagionale di Riccardo Maniero. Vittoria esterna di peso anche per il Pescara, che passa a Viterbo grazie ancora a Luca Mora (1-0) su assist del giovanissimo talento Dalle Monache, fresco di convocazione in Nazionale Under 18. Alla pari con in biancazzurri, a nove punti, c’è la Juve Stabia che fa festa al Menti superando 2-0 il Monopoli (Caldore e SIlipo). Sorride davanti al suo pubblico anche il Francavilla: a superare la Gelbison ci pensa Patierno (1-0) dopo appena 20 secondi, sfruttando un errore in impostazione del portiere Vitale. Sa invece solo pareggiare il Potenza, 1-1 al Viviani col Foggia: apre Caturano, pari rossonero di Schenetti, nel finale il portiere ospite Nobile respinge il rigore calciato dall’argentino Belloni (è il terzo rigore sbagliato nelle ultime tre partite dalla squadra di Sebastiano Siviglia). Un punto a testa anche in Latina-Giugliano (2-2), con i padroni di casa che rimontano due gol di svantaggio: Iglio da 35 metri e il veterano Piovaccari firmano il primo tempo, poi la risalita nerazzurra nel cuore della ripresa grazie alla prima doppietta tra i professionisti (col secondo gol in rovesciata) di Luca Fabrizi. Assaporano per la prima volta i tre punti il Taranto di Capuano (2-1 alla Fidelis Andria, quarto gol in quattro partite di Guida) e l’Avellino, che batte con lo stesso punteggio il Messina lasciando proprio la squadra di Gaetano Auteri all’ultimo posto.

Precedente Colpo Napoli: vince a San Siro ed è primo. Il Milan scivola al quarto posto Successivo Roma-Atalanta: Toloi simbolo della Dea, da 7. Smalling efficace ed elegante: 7

Lascia un commento