Domenica sportiva di grandi passioni: Italia contro Ungheria di basket e contro la Francia del rugby

UNGHERIA-ITALIA (basket verso Euro 2025)

Alle ore 18 la Nazionale di Pozzecco sfiderà i padroni di casa dell’Ungheria. È la seconda partita di qualificazione all’Europeo 2025; gara che si disputerà nella tana del lupo, nella città di Szombathely, perla del Transdanubio Occidentale, a soli 10 km dal confine austriaco. La prima partita, giocata a Pesaro giovedì 22 febbraio contro la Turchia, è stato un successo.

Vittoria per 87-80, mattatore capitan Melli con 17 punti. Ora c’è la Nazionale magiara all’Arena Savaria che ha perso la gara d’esordio con l’Islanda (70-65) nonostante i 12 punti a testa del duo Goloman-Perl. Per questa seconda gara il Ct azzurro terrà a riposo il 33enne Melli che in questa stagione ha già giocato 49 partite tra club e Nazionale. Al gruppo azzurro si è aggregato Davide Casarin, 20enne guardia di Venezia. In buona forma Tonut, Spissu, Ricci, Mannion, Polonara, Procida.

FRANCIA-ITALIA (rugby, torneo Sei Nazioni)

Alle ore 16, nello stadio di Lillehammer (Fiandre francesi, al confine con il Belgio) – diretta Sky Sport Uno e Tv8 – il Ct azzurro Quesada schiera una Italia sperimentale: ben 6 le novità in questo terzo turno del prestigioso “Sei Nazioni” rispetto alla squadra spazzata a Dublino dall’Irlanda capolista con 10 punti davanti all’Inghilterra (8), Scozia (5), Francia (4), Galles (3), Italia (1).

Classifica al netto delle due partite del sabato (Irlanda-Galles e Scozia-Inghilterra). Ecco la formazione di partenza: Capuozzo, Menoncello Brex, Mori, Ioane, Paolo Garbisi, Page-Relo, Vintcent, Lamaro, Favaretto, Ruzza, Niccolò Cannone, Zilocchi, Nicotera, Fischetti. In panchina: Lucchesi, Spagnolo, Ferrari, Canali, Zambonin, Zuliani, Varney, Marin.

Precedente Lippi: "I tecnici italiani sono i più bravi. Il migliore? Nessuno ha ottenuto i risultati di Ancelotti" Successivo Roma, prima del Torino la Ceo Souloukou premierà N'Dicka: i dettagli