Diritti tv, rinviata a giovedì la decisione sull’assegnazione a Dazn o Sky

I club, tutti presenti all’assemblea in videoconferenza, hanno scelto di prendersi altri due giorni vista l’importanza del tema

È terminata dopo circa due ore di discussione l’assemblea di Lega chiamata a votare sull’assegnazione dei diritti tv per il triennio 2021-24, dopo le due offerte al rialzo presentate venerdì da Dazn e Sky.

Il rinvio

—  

Alla riunione, in videoconferenza, erano presenti tutti i club di Serie A che, data l’importanza del tema, hanno deciso di continuare la discussione giovedì. Rinviato quindi l’appuntamento per decidere sui fondi, previsto in un primo tempo proprio giovedì.

La situazione

—  

Dazn ha presentato una sostanziosa offerta da 840 milioni per 7 partite in esclusiva e 3 in coabitazione, per le quali Sky ne ha messi sul piatto 70 (cifra ritenuti da molto troppo bassa). Sky si è fermata a 750 milioni per tutte le gare su piattaforma satellitare, ma darebbe alla Lega la possibilità di diffondere gli incontri sul web con un proprio canale. In pratica tra le due offerte ballano 270 milioni nel triennio.

Precedente Video/ Frosinone Venezia (1-2) gol e highlights. I ciociari non vincono più (Serie B) Successivo Inter, in tre per una maglia a sinistra: Vidal out, c’è Gaglia. Davanti la Lu-La

Lascia un commento