Diretta Italia-Spagna ore 20.45: probabili formazioni e dove vederla in tv e in streaming

MILANO – Alle ore 20.45, in uno stadio Meazza tutto esaurito, l’Italia sfida la Spagna nella semifinale di Nations League. L’ultimo precedente tra gli azzurri e le Furie Rosse risale alla semifinale di Euro 2020 quando, dopo l’1-1 nei 90′ e nei tempi supplementari, ad avere la meglio furono i ragazzi di Roberto Mancini ai calci di rigore. L’Italia vuole allungare la striscia di 37 risultati utili consecutivi e guarda al Mondiale in Qatar che prenderà il via tra 400 giorni. Il mini torneo, che vede coinvolte anche Francia e Belgio, sarà un test importante in vista della competizione intercontinentale e metterà in palio un altro trofeo. Il ct Mancini, nella conferenza stampa della vigilia, ha sottolineato: “Siamo le quattro migliori d’Europa. Noi vogliamo sempre vincere, poi sappiamo che dipenderà da noi. Luis Enrique ha detto che prima o poi perderemo? Ha ragione, prima o poi capiterà. A noi piacerebbe andare avanti così fino a dicembre 2022, ma sappiamo che non sarà così semplice”.

Dove vedere Italia-Spagna in tv e in streaming

Italia-Spagna, semifinale di Nations League, è in programma alle ore 20.45 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, e sarà visibile in esclusiva in diretta su Rai 1. Inoltre sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Le probabili formazioni di Italia-Spagna

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Insigne, Pellegrini. Ct: Mancini.

A disposizione: Sirigu, Meret, Acerbi, Bastoni, Calabria, Dimarco, Cristante, Locatelli, Bernardeschi, Berardi, Kean, Raspadori.

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Garcia, Laporte, Marcos Alonso; Koke, Busquets, Merino; Oyarzabal, Ferran Torres, Fornals. Ct: Luis Enrique.

A disposizione: De Gea, Sanchez, Martinez, Pau Torres, Reguilon, Pedro Porro, Sergi Roberto, Rodri, Gavri, Bryan Gil, Sarabia, Pino. 

ARBITRO: Karasevb (Rus).

GUARDALINEE: Demeshko e Gavrilin. 

IV UOMO: Ivanov.

VAR: Van Boekel (Ola).

AVAR: Dingert (Ger).

Precedente Teorema Capello: "Italia, a loro la palla e a noi le chance. Divertiamoci" Successivo Insulti a Koulibaly, c’è il video incriminante: il razzista sarà bandito dal Franchi

Lascia un commento