Diretta Italia, parla Barella: segui la conferenza stampa LIVE


14:02

Barella come Perrotta e Nainggolan? “Sono pronto”

Luciano Spalletti, nella sua esperienza alla Roma, ha trasformato dei centrocampisti in veri e propri trequartisti: Perrotta e Nainggolan hanno avuto un’evoluzione con il tecnico toscano. Barella si dice pronto a provare questo tipo di esperienza. “Penso di essere pronto. Già mister Inzaghi mi chiede di fare movimenti di questo tipo: se dovesse chiedermi di giocare in quella posizione, cercando di inserirmi in attacco, sarei pronto”.


14:00

Barella e il pallone d’oro

Barella è l’unico italiano nella lista del pallone d’oro: “Sono lieto di rappresentare l’Italia in questa lista. Sicuramente qualcun altro italiano avrebbe meritato di esserci. Posso solo aggiungere di essere orgoglioso di essere in quell’elenco e ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato”.


13:58

Barella e il play off con la Macedonia del Nord

Barella torna sulla gara di Palermo tra Italia e Macedonia del Nord, che ha sancito la mancata qualificazione degli azzurri al Mondiale. “Abbiamo sentuto il peso della gara. Tutti pensavamo che non fosse giusto essere li. Volevamo chiuderla subito e avevamo poi la preoccupazione che a distanza di tre giorni ci sarebbe stata un’altra gara. Ci sono stati troppi fattori che ci hanno fatto perdere lucidità”.


13:53

Barella: “Con Mancini saremo sempre legati”

A Barella viene chiesto se i giocatori si erano accorti delle insofferenze di Mancini.Noi abbiamo sempre e solo pensato al campo. A giocare. Non posso fare altro che ringraziare mister Mancini. Ha creduto in me quando ero ancora a Cagliari. La vittoria dell’Europeo ci legherà per sempre. Ora c’è un altro corso, con un allenatore diverso e idee diverse. Ho visto grande disponibilità da parte di tutti e credo che il mister sia contento di questo”.


13:56

Barella: “Devo essere meno impulsivo”

A Barella viene chiesto se il percorso europeo con l’Inter può aiutare a livello di esperienza, anche in funzione della Nazionale. “E’ stata una bellissima esperienza. Giocare contro le squadre più forti d’Europa aiuta a migliorare. A prendere anche qualcosa dagli avversari. E’ stato uno step graduale, e nell’ultimo anno sono migliorato. Devo ancora migliorare a livello caratteriale: a volte sono tropo impulsivo”.


13:52

Barella e Spalletti

Su Spalletti: “Lo scorso anno ha vinto lo scudetto, ha espresso insieme al Manchester City il milgior calcio. Che idee ci ha dato? Le idee non riguardano solo la palla, ma anche la fase difensiva e i movimenti. Bisogna prenderle e sfruttarle. Ma non posso dirle”.


13:51

Barella e il derby

Alla ripresa del campionato ci sarà il derby. Nella Nazionale non ci sono giocatori del Milan. “E’ strano, ma forse è meglio così. Così poi quando ci incontreremo, saremo pronti a dare tutto”.


13:48

Barella: “La Nazionale è come un vino elegante”

Sulle differenze tra Mancini e Spalletti: “Ogni mister ha le sue caratteristiche. Ora starà a noi interpretarle. Non ci ha detto niente di particolare. Io continuerò a fare il mio calcio, fatto di grinta ed inserimenti. Magari cercando di fare qualche gol in più”. A Barella, appassionato di vini, viene chiesto che tipo di vino sarebbe la Nazionale. “Sicuramente un toscano (ride ndr.), probabilmente un vino elegante, come un Brunello”.


13:46

Barella: “Io tra i trenta del pallone d’oro? Grazie all’Inter”

“E’ un grandissimo onore e una grande emozione venire qui a Coverciano ed essere convocato in Nazionale. Il fatto di essere entrato nella lista dei 30 del pallone d’oro lo devo all’Inter. Ai miei compagni e al tecnico. Con la Macedonia sarà una gara difficile. Li abbiamo già incontrati purtroppo, ma ora è un altro corso”.


13:45

Inizia la conferenza stampa di Nicolò Barella

Nicolò Barella si presenta davanti ai cronisti presenti in sala stampa a Coverciano.


13:21

Pallone d’Oro 2023, Barella unico italiano in corsa

Nicolò Barella, finalista di Champions League con l’Inter che si è poi arresa al Manchester City, è l’unico italiano presente tra i 30 candidati per il Pallone d’Oro 2023… (LEGGI TUTTO)

Precedente Kvaratskhelia, il papà e l'agente: "Contenti dello stipendio e del contratto col Napoli" Successivo Chiesa dalla Fiorentina alla Juve, il ricordo del fratello: "Quanti insulti"