Diretta funerali Losi: tutti gli aggiornamenti LIVE

I funerali di Giacomo Losi, morto il 4 febbraio all’età di 88 anni, si svolgeranno alle 15 nella parrocchia di Santa Paola Romana, in via Duccio Galimberti, nel quartiere Trionfale. Il figlio della storica bandiera della Roma, Roberto ha scritto sui social. “Saluteremo il mio papà Giacomino, con il suo solito sorriso, vi aspetterà per abbracciarvi tutti. Grazie per l’immensa vicinanza dimostrata a me e alla mia famiglia”.


14:44

Già centinaia di persone fuori dalla chiesa

Sono già centinaia le persone fuori dalla parrocchia di Santa Paola Romana dove tra poco inizieranno i funerali di Giacomo Losi.


14:37

Losi, il ricordo dell’Olimpico prima di Roma-Cagliari

Il ricordo dell’Olimpico è andato oltre il minuto di silenzio prima della partita. Anzi, è cominciato ancor prima, quando come di consueto dagli altoparlanti dello stadio è partita la canzone “Campo Testaccio”. Un pensiero è andato al cugino del “Torello de Bodini” che da allenatore della Cremonese lanciò Losi nel grande calcio aprendogli la strada per la Roma. Poi il grande applauso e l’urlo dello stadio a scandire il nome dell’ex capitano dopo il video di ricordo riprodotto sui maxischermi sopra le curve. «Nascondevi i dolori pur di giocare, 455 presenze da core de Roma. Addio Giacomino, capitano per sempre!», lo striscione della Curva Sud.


14:21

Ciao Losi, core de sta città

Una carriera donata alla Roma, fu storico capitano e terzo giocatore con più presenze nel club dietro soltanto a Totti e De Rossi. Leggi i dettagli


14:15

Giacomo Losi, perché è chiamato Core de Roma

Tutto risale ad una partita contro la Sampdoria del 1961: un gol incredibile e quel soprannome per sempre addosso. Leggi i dettagli


14:01

Onorato: “Gli intitoleremo un luogo della città”

“Giacomo Losi è stato una grande bandiera della Roma, un simbolo indiscusso per i giallorossi. Giocatore appassionato e tenace con il più alto numero di presenze nel club (368) superato poi nei tempi moderni solo da Totti e De Rossi. Non a caso Losi è diventato un punto di riferimento. A Roma con il sindaco Roberto Gualtieri lo ricorderemo intitolandogli un luogo della città come abbiamo già fatto per Nils Liedholm, al fine di contribuire alla creazione di una memoria condivisa dei grandi campioni”. Lo afferma Alessandro Onorato, assessore di Roma Capitale a Grandi Eventi, Turismo, Sport e Moda.


Roma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Yildiz rivoluziona la Juve: la strada per il futuro è già tracciata Successivo Cobolli incontra il suo idolo De Rossi dopo Roma-Cagliari: coronato un sogno

Lascia un commento