Diretta crisi Napoli, squadra in ritiro: segui live tutti gli aggiornamenti


14:31

Mazzarri, rendimento flop

Quella contro il Torino è stata la sesta sconfitta di Mazzarri da quando si è seduto sulla panchina del Napoli su dieci gare. Un pari col Monza, vittorie con Atalanta, Braga e Cagliari e poi diversi ko: Inter, Juventus, Roma, Real Madrid, Frosinone in Coppa Italia e, ora, Torino.


14:03

Dragusin-Bayern, le cifre

Emergono le cifre relative all’interesse del Bayern Monaco per Radu Dragusin. 24 milioni più 6 di bonus: ecco la valutazione per il centrale rumeno che tanto piace anche a Napoli e Tottenham ma che si sta avvicinando al club tedesco che si è inserito a sorpresa.


13:46

Napoli, tutti i nomi per il centrocampo

Napoli attivo per il mercato dei centrocampisti. L’ultima idea, affrontata già approfonditamente, è Manu Kouadio Koné, classe 2001, del Borussia Mönchengladbach, giovane che è già sul taccuino delle grandi d’Europa. L’alternativa porta a Boubakary Soumaré, francese classe 1999 del Siviglia. Il giocatore è di proprietà del Leicester ma è in prestito al club andaluso, che può riscattarlo per 15 milioni ma che sta attraversando una stagione tutt’altro che semplice. 


13:07

Napoli subito in campo

La squadra allenata da Mazzarri tornerà in campo questo pomeriggio a Castel Volturno per la seduta pomeridiana. Si comincerà a preparare il derby di sabato contro la Salernitana. Attese novità a breve anche per il ritiro.


12:36

Il Bayern si inserisce per Dragusin

Il Bayern Monaco vuole Radu Dragusin. Il centrale del Genoa, che tanto piace al Napoli ma che da tempo è nel mirino del Tottenham, è il nome nuovo per la difesa della squadra tedesca che prova l’affondo per averlo subito nel mercato di gennaio.


12:14

Stretta finale per Samardzic

Lazar Samardzic resta il primo obiettivo sul mercato per sosttiuire Elmas. Il serbo dell’Udinese ieri non ha giocato contro Lazio, un altro indizio significativo sul fatto che sia ormai in uscita. Domani è atteso in Italia il padre-agente del giocatore ed è verosimile che sulla sua agenda ci sia un contatto tutt’altro che secondario con il Napoli. De Laurentiis ha già prospettato la possibilità di un contratto quinquennale a scalare da 1,3 milioni, cui accompagnare un investimento di 20 milioni più 5 di bonus per convincere l’Udinese.


11:33

Napoli, la Salernitana e poi la Supercoppa

Il Napoli affronterà sabato la Salernitana per il derby al Maradona e poi sarà tempo di Supercoppa. Il 18 gennaio la semifinale contro la Fiorentina. Sarà gara secca, la vincente affronterà in finale una tra Inter e Lazio. Per il Napoli si tratta di un trofeo da poter conquistare dopo aver già salutato la Coppa Italia.


11:11

Napoli, fiducia confermata a Mazzarri

Walter Mazzarri gode della fiducia della società. L’intenzione della società resta quella di confermare l’attuale allenatore che, a sua volta, non ha alcuna intenzione di dimettersi. Non vuole mollare, Mazzarri, e spera di invertire la rotta già a partire dalla gara contro la Salernitana.


11:07

Napoli, ultime sul ritiro: l’idea del club

Confermata da parte del Napoli l’idea di andare in ritiro nella settimana che condurrà alla partita contro la Salernitana. L’idea iniziale era quella di andare ieri subito dopo il ko di Torino ma per motivi logistici non è stato possibile organizzarlo. Se ne saprà di più oggi dopo l’allenamento pomeridiano.


11:00

Dragusin, il Tottenham insiste

Ora il Napoli si tuffa sul mercato. Piace Samardzic dell’Udinese, con cui i contatti vanno avanti da tempo, ma anche Dragusin del Genoa. A tal proposito, dall’Inghilterra raccontano di un pressing sempre più intenso del Tottenham per l’ex centrale della Juventus.


10:43

Napoli, coro dei tifosi: c’entra lo scudetto

Contestazione dei tifosi del Napoli dopo la sconfitta contro il Torino. Diversi cori dal settore ospiti all’indirizzo della squadra, tra questi “Va**anculo allo scudetto, meritiamo più rispetto” con riferimento alle ultime prestazioni e all’ennesima sconfitta in campionato. (QUI LA NOTIZIA COMPLETA)


10:16

La moviola di Torino-Napoli

Non ha convinto del tutto la direzione arbitrale di Mariani: nel dettaglio, la moviola di Torino-Napoli, con l’episodio chiave il rosso a Mazzocchi. Decisione, quella, corretta, ma grazie al Var. (QUI LA NOTIZIA COMPLETA)


10:00

La lunga telefonata tra Mazzarri e De Laurentiis

Il presidente del Napoli ha avuto un lungo confronto telefonico con Mazzarri, poi il tecnico ha parlato alla squadra negli spogliatoi. Leggi tutto


9:45

Pagelle Torino-Napoli, Zielinski in ombra

La disastrosa prestazione del Napoli riflette anche sui voti dati agli azzurri. Leggi tutto


9:30

“Valutiamo correttivi”

Meluso ha poi proseguito: “Valutiamo di apportare correttivi per stimolare il gruppo e cercare di tornare a una normalità che non c’è anche per gli infortuni e le assenze per la Coppa d’Africa. Politano e Juan Jesus non erano al top, ma non sono alibi. È un momentaccio. Qui nessuno si vuole nascondere o evitare le responsabilità: chi è tesserato del Napoli deve sopperire in maniera adeguata alle eventuali defezioni. Nel primo tempo, comunque, Raspadori ha avuto due buone occasioni che magari avrebbero potuto cambiare la partita. E Mazzocchi, poi, fa una cavolata per eccesso di foga e agonismo”. 


9:15

Meluso su Mazzarri: “Gode della massima fiducia”

“Ci ritroveremo al centro sportivo e valuteremo cosa fare”, dice il ds Meluso, l’unico abilitato a parlare dopo la disfatta di Torino. E a fare chiarezza sulla posizione di Mazzarri: “L’allenatore gode della massima fiducia della società e della squadra. Non c’è alcuna riflessione in merito”. Ma una precisazione, beh, quella sì: “Ci scusiamo con la nostra gente. Non si può andare avanti così”.


9:00

L’esordio da incubo di Mazzocchi

È stato un vero e proprio incubo l’esordio di Mazzocchi con la maglia del Napoli. Il difensore è stato espulso dopo cinque minuti dall’ingresso in campo per un fallo su Lazaro


8:51

Napoli, il girone infernale e il segnale di Conte

“Il Napoli non c’è più. È sparito nel nulla, si è disintegrato, non è più una squadra. L’unico segnale tangibile lo ha dato andando a chiedere scusa ai tifosi dopo il vergognoso tracollo di Torino. Non c’è nessuno che può salvarsi in una situazione così imbarazzante, dal presidente fino all’ultimo dei calciatori”.

Lo scrive Pasquale Salvione nel suo editoriale per il Corriere dello Sport-Stadio. Si parla anche della presenza di Conte in tribuna.


8:44

Mazzarri smentisce le dimissioni

Mai pensato di dimettermi” ha detto Walter Mazzarri a Mediaset. Il tecnico del Napoli non rischia: anche Meluso è stato chiaro. Dopo la partita, Mazzarri ha parlato una mezzora a telefono con De Laurentiis nel gabbiotto in tribuna da cui ha assistito alla disfatta (a causa della squalifica): un lungo confronto che però non ha prodotto scossoni. E ciò significa che, eventualmente, soltanto Walter potrebbe decidere di gettare la spugna in questo momento.


8:35

La decisione di De Laurentiis

De Laurentiis dopo il ko di Torino chiama dalla Spagna, dove si trova in questo momento, e indice un ritiro immediato. La decisione, però, viene parzialmente modificata e la squadra viene richiamata nello spogliatoio dello stadio Grande Torino per una riunione, forse anche alla luce della lunga trasferta ormai prossima in Arabia Saudita per la Supercoppa: la nuova idea è cominciare un ritiro ma con data di partenza da stabilire tra oggi e domani.


Konami Training Center – Castel Volturno 

Precedente Sassuolo-Fiorentina: Consigli non si arrende mai, 7,5. Duncan super: 7 Successivo Ezequiel Lavezzi, dalla presunta overdose all’incidente domestico. Parla il figlio: “Papà sta bene”