Dipendenza da gas esilarante: giocatore di Premier League trovato privo di sensi nella sua casa

Un giocatore di Premier League sarebbe stato trovato privo di sensi dai paramedici nel proprio appartamento per l’abuso del protossido di azoto lo scorso aprile. I suoi familiari avrebbero chiamato i soccorsi in quanto a conoscenza della dipendenza del cosiddetto gas esilarante.

Giocatore di Premier League dipendente dal gas esilarante

Nella casa il calciatore, secondo quanto riportato dal Daily Mail, sarebbe stato trovato circondato da bombole illegali di protossido di azoto. Il possesso di questa sostanza è vietata nel Regno Unito, ma la polizia avrebbe deciso di non apire nessun procedimento giudiziario. Il giocatore in questione, infatti, avrebbe già intrapreso un percorso di riabilitazione in passato, con la sua società che gli aveva garantito tutto il supporto necessario, per poi cadere nuovamente nella dipendenza.

I rischi della sostanza

I consumatori del protossido di azoto lo trovano un modo economico per provare una sensazione di euforia e di distorsioni sensoriali. Ma i rischi sono numerosi e gravi: asfissia per mancanza di ossigeno, perdita di coscienza, ustioni per il freddo dei gas espulsi, disorientamento, vertigini, cadute, disturbi neurologici, ematologici, psichiatrici o cardiaci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Lazio, uno fra Provedel e Mandas è di troppo: l'ex Spezia piace al Manchester United Successivo Rüdiger in macchina a festeggiare per le strade di Madrid: canta e balla con i tifosi

Lascia un commento