Di Maria lavora, ma parzialmente in gruppo. Lui e Rabiot gli osservati speciali

Non è escluso che possano giocare almeno uno spezzone mercoledì contro il Benfica. Szczesny ha cominciato a svolgere un lavoro differenziato

I provvedimenti disciplinari in arrivo per la Juventus, dopo il parapiglia finale nel match con la Salernitana, rischiano d’inasprire l’emergenza per Allegri, che deve già fare a meno di diversi giocatori infortunati. Il rosso rimediato sulle battute finali dello Stadium negherà la prossima trasferta di Monza a Milik e Cuadrado, lo stesso allenatore non dovrebbe guidare i bianconeri dal campo ma lasciare il posto in panchina al suo secondo: Landucci. A meno che non se la cavi con una diffida, vista la confusione generale del momento.

INFERMERIA

—  

Tanto lavoro per il giudice sportivo. Intanto alla Continassa provano a comprendere chi riuscirà a mettersi effettivamente a disposizione prima della sosta. Rabiot e Di Maria gli osservati speciali per un rientro in extremis, anche parziale, contro il Benfica in Champions League. Szczesny da valutare per fine settimana col Monza. Più complessa la situazione di Locatelli, che potrebbe tornare alla ripresa. Il rientro di Chiesa è stato ricalibrato sulla pausa pre Mondiale, Pogba tornerà in campo con la Juve all’anno nuovo, come Kaio Jorge e Aké.

CONTINASSA

—  

Intanto stamattina alla Continassa sono arrivate buone notizie da Di Maria, che si è allenato parzialmente in gruppo, e da Szczesny, che ha cominciato a svolgere un lavoro differenziato. Allegri studia nel frattempo il piano per la Champions, ipotizzando una difesa a tre (con Bremer, Bonucci e Danilo) ed eventualmente De Sciglio (o Cuadrado) a tutta fascia opposto a Kostic. Le soluzioni in mezzo però non sono molte: e allora Danilo potrebbe magari aumentare le alternative in mediana e ripescare tra i titolari Alex Sandro. Dipenderà dalla disponibilità di Rabiot. Mentre in attacco si va spediti col doppio centravanti: Vlahovic-Milik.

Precedente Marocco, i convocati per le amichevoli con Cile e Paraguay: tre italiani, anche Cheddira Successivo Gol annullato a Milik: "Il Var non aveva a disposizione l'immagine con Candreva"

Lascia un commento