Di Maria apre alla Juve: "Un anno al top in Europa"

Signora, questo matrimonio s’ha da fare! Da Parigi, via Buenos Aires, nelle scorse ore, è arrivato un clamoroso guiño, un occhiolino a Madama da parte di uno dei nomi più accostati al bianconero nell’ultimo periodo: Ángel Di María. El Fideo, infatti, sarebbe l’uomo ideale per garantire classe, genialità, eleganza, driblling, assist, cross e pure gol all’idea di calcio che Max Allegri sta plasmando per il futuro juventino. Una soluzione che sarebbe ad hoc e che piace ai dirigenti bianconeri sotto ogni punto di vista… tranne uno: l’età, perché il crack rosarino ha 34 anni. Ma quanto rivelato proprio dal Fideo la scorsa notte, in un’intervista a “Todo Pasa”, programma dell’emittente bonaerense Radio Urbana, potrebbe dare una clamorosa spallata ai dubbi residui in quel di Torino.

La nuova Juve con Allegri: tutti i nomi sul piatto

Guarda la gallery

La nuova Juve con Allegri: tutti i nomi sul piatto

«Voglio restare ancora un anno in Europa, al top. Il mio contratto con il Paris Saint Germain termina tra poco, a giugno. Mi piacerebbe rimanere, vorrei che l’ultimo anno in questo continente fosse qui, ma non so… Non sono certo che la società abbia gli stessi desideri che ho io. Peraltro, tra me e il club c’è un gentlemen’s agreement, una sorta di precontratto tra le parti per un anno ancora insieme. Ma, ripeto, non so. Non ho alcuna certezza del fatto che il club voglia lo stesso, voglia continuare con me. Se non firmerò con il Psg, beh, cercherò di vedere se c’è la possibilità di trovare una squadra in Europa per arrivare nel miglior modo possibile al Mondiale in Qatar, sempre se sarò convocato». Tradotto, in soldoni: io al Psg ci starei, eccome, ma loro, mmmm. Quindi se la Juventus mi chiama, se i bianconeri mi aiutano ad arrivare in forma all’ultimo Mondiale della mia carriera, a Torino vado di corsa. Un anno, solo un anno: una Last Dance in salsa Chimichurri, un ultimo grande ballo con il vestito di gala. Se bianconero ancor meglio.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Caso infortuni? Juve ai ripari. I dati, le strategie

Guarda il video

Caso infortuni? Juve ai ripari. I dati, le strategie

Precedente Le aperture inglesi - Il Liverpool non molla e aggancia City, che festeggia l'arrivo di Haaland Successivo Lega all’attacco, dossier contro i benefici fiscali per soli ricchi: "Giù la soglia"

Lascia un commento