Di Livio: "Il 7 luglio può essere il giorno di Cristiano Ronaldo a Roma"

ROMA – «Ho conferme da più fonti che la Roma stia tentando di ingaggiare Cristiano Ronaldo». Così Angelo Di Livio ai microfoni di Retesport, nel consueto appuntamento pomeridiano nel corso di “1927”. L’ex giocatore di Roma e Juventus ha poi dichiarato: «Da quanto ho saputo nei giorni scorsi, la Roma sta realmente tentando di ingaggiare Cristiano Ronaldo e il 7 luglio potrebbe essere la data dell’annuncio di Cristiano in giallorosso». Di Livio ha poi aggiunto: «È un’indiscrezione che circola con insistenza nel mondo del calcio. Tanti ex calciatori ne parlano, tanti procuratori lo affermano. In più mi è capitato di parlare con un caro amico che lavora in ambito televisivo e che ha saputo della trattativa Ronaldo da un dirigente molto importante del club giallorosso nel corso di una cena di qualche giorno fa».

Sportivi più cercati al mondo: Ronaldo batte tutti, ma quante sorprese...

Guarda la gallery

Sportivi più cercati al mondo: Ronaldo batte tutti, ma quante sorprese…

“Ronaldo alla Roma il 7/7”

Qualche giorno fa anche Fabio Petruzzi, in giallorosso dal 1994 al 2000, aveva parlato dell’indiscrezione Ronaldo, sempre ai microfoni di Retesport: «So per certo da una persona molto accreditata che lavora nel mondo del calcio che la Roma sta provando in tutti i modi a prendere Cristiano Ronaldo. Ci sarebbero dei dettagli da limare, soprattutto sui diritti d’immagine. Ma so che il portoghese lascerà lo United». Intanto il 7 luglio il trofeo della Conference League sarà esposto nel museo dello stadio Olimpico: la coppa durante il mese di giugno ha fatto il giro di cinque municipi con i ringraziamenti della Roma alla Comunità capitolina per aver manifestato nei mesi precedenti tutto il proprio supporto alla realizzazione delle attività di sostenibilità e solidarietà sul territorio. 

Roma, tutti gli obiettivi di mercato: Mourinho aspetta i colpi

Guarda la gallery

Roma, tutti gli obiettivi di mercato: Mourinho aspetta i colpi

Precedente Juve, Paredes avanza: pronto il vertice Successivo Inter: chi è Kristjan Asllani, il "tuttocampista" arrivato come vice-Brozovic