Di Biagio e i rigori: “Se si sbaglia, bisogna subito resettare”

Il centrocampista sbagliò nel ‘98 al Mondiale con la Francia: “Jorginho andrà oltre, starà già pensando alla prossima partita. Mi fa ridere sentire che può perdere il Pallone d’oro per questo rigore”

Gigi Di Biagio conosce come pochi il tormento di un rigore importante sbagliato: “Ancora oggi mi fermano e mi parlano di quello tirato alto nel 1998 o del 5 maggio 2002, non per dirmi ‘Che bravo a segnare quello all’Europeo del 2000’, oppure ‘Ammazza, ma da centrocampista hai fatto 60 gol in Serie A’. Ma non mi dà fastidio, semmai mi dispiace non essere diventato campione del mondo: quello sì”.

Precedente Classifica Formula 1/ Mondiale Piloti e Costruttori, Gp Brasile 2021 (14 novembre) Successivo Dal Milan all'azzurro, Tonali è il tuttocampista che mancava

Lascia un commento