Deschamps, Mbappé e l’allarme Real: “Ci vorranno mesi, dovrà abituarsi”

Didier Deschamps fa suonare l’allarme in casa Real Madrid alla vigilia di Spagna-Francia, semifinale di Euro 2024: “Quella che sta vivendo è una nuova situazione. Deve indossare una maschera che rende la sua visuale diversa da quella di sempre. Il suo infortunio al naso è stato un grande shock, abbiamo dovuto digerirlo. Oggi l’ematoma è assorbito, ma dovrà abituarsi a indossare la maschera per diverse settimane e mesi”.

Deschamps sulle condizioni di Mbappé alla vigilia di Spagna-Francia

Mbappé, ancora a secco. Aumenta il peso della pressione: “Kyliane è reduce da quasi 110 minuti di gioco contro il Portogallo. All’inizio dei supplementari per lui era già complicato. Dopo la partita ci siamo concentrati sul suo recupero così come su quello di tutti i giocatori. Il suo stato fisico non è legato solo all’ultima partita. Durante la preparazione ha avuto un problema alla schiena, poi un infortunio al naso contro l’Austria. È ancora lì, ma deve abituarsi a queste nuove condizioni. Domani farà di tutto per esprimersi al meglio contro la Spagna”.

Deschamps, siparietto con un giornalista svedese: “Se ti annoi…”

Parole d’elogio per Maignan e siparietto con un giornalista svedese che gli ha candidamente detto che la sua Francia lo annoia: “Se ti annoi, non so che dire” ha commentato, ridendo, Deschamps. Poi è apparso meno divertito quando ha aggiunto: “Questo è un Europeo molto speciale, con un numero di gol molto inferiore rispetto al passato. Abbiamo la capacità di condividere emozioni, di rendere felici i francesi dei nostri risultati nel periodo complicato del nostro Paese. Poi se gli svedesi si annoiano non mi importa molto”.

Rabiot esalta Theo Hernandez e avverte Yamal e Nico Williams

Prima di Deschamps ha parlato Rabiot. Nessun riferimento alla Juve e al suo futuro. Testa solo alla sfida con la Spagna: “Siamo tutti d’accordo sul fatto che questa è la migliore squadra del torneo, completa, con ottime ali quali sono Yamal e Williams. Hanno i loro punti di forza, forse anche i loro punti deboli. Siamo fiduciosi, sappiamo cosa fare contro di loro. Sappiamo affrontarli, dobbiamo costringerli a correre. Finora le squadre agli Europei li hanno lasciati giocare parecchio. Theo Hernendez? Di lui si parla un po’ meno, ma ha un ruolo importante, ha giocato tutte le partite degli Europei. In Italia non ha più bisogno di presentazioni, è vice-capitano del Milan. Agli Europei ha disputato partite top. È uno che gestisce molto bene la pressione, in particolare ha tirato il rigore decisivo contro il Portogallo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Le Fée è atterrato a Fiumicino: "Daje Roma" Successivo Napoli, calendario amichevoli estate 2024/ Info e prezzi: si comincia il 16 luglio a Dimaro (oggi 8 luglio)

Lascia un commento