Dembelé riporta il Barça a -1 dalla vetta!

BARCELLONA (SPAGNA) – Sofferta vittoria per il Barça, che a cinque giorni dal Clasico dell’Alfredo Di Stefano, riesce ad avere la meglio sul generosissimo Valladolid solo al 90º, grazie all’attivissimo Dembelé, quando gli ospiti erano rimasti in dieci per l’espulsione di Oscar Plano. Vittoria che permette ai blaugrana di riportarsi a un solo punto dalla vetta, occupata dall’Atletico, sconfitto nel posticipo domenicale dal Siviglia, e di tornare, così, padroni del proprio destino, visto che il calendario prevede ancora lo scontro diretto tra catalani e colchoneros.

TUTTO SULLA LIGA

APPANNATI – Sarà per la stanchezza accumulata dai tanti giocatori impegnati con le varie Nazionali, sarà per la pressione derivata dalla possibilità di riportarsi a una lunghezza dall’Atletico, ma è tutt’altro che la miglior versione del Barça quella che si vede in campo, nonostante Koeman decida di giocarsela con il miglior undici a disposizione, con Frenkie de Jong confermato al centro della difesa a tre. Almeno nel primo tempo, così, fa decisamente meglio il Valladolid, nonostante i ben 12 indisponibili, 5 dei quali positivi al Covid. Poco prima del decimo, è la traversa a salvare Ter Stegen su un imperioso stacco aereo di Kenan Kodro, servito dalla destra dall’ottimo Saidy Janko. A metà frazione, poi, è Roque Mesa a mancare di poco il bersaglio grosso. I blaugrana si svegliano al termine della prima frazione, quando sfiorano il vantaggio con un tiro dal limite di Pedri, che sbatte sul palo dopo la determinante deviazione dell’ex Jordi Masip.

Messi aspetta il Barcellona. Inter, De Vrij negativo

Guarda il video

Messi aspetta il Barcellona. Inter, De Vrij negativo

GOL PESANTISSIMO – Il deludente spettacolo esibito nel primo tempo consiglia a Koeman di cambiare il piano, a inizio ripresa, quando i blaugrana si ripresentano con la più ortodossa linea a quattro e Frenkie de Jong avanzato sulla mediana. Ad andare vicini al gol, però, sono ancora gli ospiti, con Olaza che scuote la faccia esterna della rete. Cambio di fronte e Dembelé impegna seriamente Masip, che respinge sulla testa di Griezmann che fallisce a porta sguarnita. Poco dopo, il Valladolid chiede a gran voce il rigore per un tocco di mano in area di Jordi Alba, ma il signor Jaime Latre non ne vuol sapere. Decisamente più severo, il fischietto, poco dopo, quando estrae il rosso diretto davanti al naso di Oscar Plano, reo di una dura entrata da dietro su Dembelé. Si chiude con il forcing finale dei blaugrana e, all’ultimo sospiro, arriva il gol partita con l’attivissimo Dembelé, che spunta sul secondo palo su un centro di de Jong prolungato da Araujo. Tre punti d’oro per i catalani, di nuovo padroni del loro destino.

@andydepauli

Precedente Serie B, Coda lancia il Lecce. La Salernitana batte il Frosinone Successivo Piero Molducci è morto/ Allenatore di pallavolo stroncato a 65 anni da tumore

Lascia un commento