Del Piero: “Fan Token rivoluzionari, hanno cambiato il rapporto tra tifosi e club”

L’ex fuoriclasse di Juventus e Nazionale, ora ambasciatore di Socios.com, è intervenuto al web summit di Lisbona: “Ora i supporter non si limitano a consumare contenuti, ma sono parte attiva. Tutto ciò è sorprendente”

“In questo modo tutti i fan possono ora godere della comunicazione bidirezionale con i loro team”. Parola di un’icona del calcio italiano come Alessandro Del Piero. L’ex giocatore di Juventus e Nazionale, oggi Global Brand Ambassador di Socios.com, è intervenuto sul palco del Web Summit di Lisbona, per discutere del ruolo svolto dai tifosi. Lo ha fatto nell’ambito di un panel, incentrato sull’impatto della blockchain nel fandom sportivo, al quale ha partecipato anche il Ceo di Socios.com, Alexandre Dreyfus.

170 club

—  

“L’utilità è ciò che rende i Fan Token diversi da qualsiasi altro prodotto basato su blockchain e ciò che ha permesso a Socios.com di continuare a crescere nonostante il cosiddetto inverno delle criptovalute”, ha spiegato Dreyfus, che ha fatto riferimento alla moltitudine di premi, dalle maglie autografate alle esperienze VIP irripetibili, in palio per quei possessori di gettoni digitali che prendono parte ai sondaggi. Durante il panel c’è stato modo di ripercorrere la scalata che ha portato Socios.com ad essere il più grande fornitore di blockchain per lo sport, con i Fan Token che stanno attualmente ridefinendo il modo in cui i fan si connettono e interagiscono con le loro squadre preferite. “Quattro anni fa abbiamo lanciato Socios.com perché abbiamo identificato una semplice esigenza: il 99% degli appassionati di sport non è nello stadio, nella città e nemmeno nel paese della squadra che tifa – ha detto Dreyfus -. Abbiamo inventato questo concetto di Fan Token. E ora lavoriamo con 170 club a livello internazionale, creando un nuovo legame tra tifosi e squadre”.

Rivoluzione

—  

Proprio sul tema del rapporto tra società e sostenitori è intervenuto Del Piero, che ha raccontato la propria storia e il ruolo fondamentale che i fan hanno svolto durante la sua carriera. Essendo nato in Veneto, non ha mai avuto la possibilità di vedere la sua squadra del cuore, la Juventus, dal vivo. E più avanti, quando ha girato il mondo come calciatore (giocando pure in India e Australia), ha capito l’urgenza di creare un veicolo che rendesse possibile “un’interazione attiva” tra club e fan. “Socios.com sta facilitando una connessione bidirezionale con i tifosi, che non si limitano più a guardare o consumare i contenuti che la loro squadra sta producendo, ma possono effettivamente partecipare alle decisioni e svolgere un ruolo attivo nella vita quotidiana della squadra: questo è davvero sorprendente”, ha detto Del Piero. La tecnologia, del resto, ha avuto un grande impatto sulla vita dello stesso calciatore. “A inizio carriera rispondevo, una per una, a tutte le lettere che ricevevo a casa dei miei genitori”, ha rivelato.

Precedente Messaggi di Totti alla Fiordelisi? Gli avvocati: "Abbiamo le prove" Successivo D'Amico: “Ottimo mercato Napoli, ha sostituito chi sembrava insostituibile”

Lascia un commento