De Zerbi: “Ciao Champions, ma non cambio idea. E costruisco lo Shakhtar di domani”

Il tecnico bresciano: “Non siamo ancora pronti per giocare in Europa come voglio io. Ma punto a vincere il campionato e a portare avanti il progetto”

Otto anni fa, il 18 novembre 2013, Roberto De Zerbi iniziava ad allenare sulla panchina del Darfo Boario: Serie D. Pochi giorni fa è entrato al Santiago Bernabeu alla guida dello Shakhtar Donetsk: Champions League. In questi otto anni sono cambiate le squadre, gli scenari, i campionati e gli obiettivi, ma Roberto è sempre rimasto fedele a se stesso e alle sue idee.

Precedente Bentornato Sheva: sette amici rossoneri salutano il suo ritorno Successivo La carica dei 52mila. Olimpico tutto esaurito per la sfida decisiva fra Italia e Svizzera

Lascia un commento