De Rossi: “Roma, ci credo ancora. Scorretto puntare il dito su Karsdorp”

La Roma esce sconfitta all’Olimpico nella semifinale d’andata di Europa League contro il Bayer Leverkusen. I campioni di Germania si sono imposti con le reti di Wirtz e Andrich, e al termine del match De Rossi ha dichiarato: “Abbiamo giocato contro una squadra forte che se va in vantaggio è difficile da recuperare. Siamo stati frenetici dopo il gol subito. Il primo tempo mi è piaciuto, eravamo aggressivi e li costringevamo a calciare. Poi oggi non ci è girata dalla parte nostra la partita. L’errore di Karsdorp? Il calcio è fatto di episodi e sarebbe scorretto puntare il dito, quando magari in altre partite siamo passati in vantaggio su imprecisioni degli altri. Ne usciremo tutti insieme. Ci sta ancora la gara di ritorno. A volte gli episodi fanno girare le partite, però mancavano più di 60 minuti per provare a fare qualcosa“.

Successivamente, sulla traversa di Lukaku: “Come detto gli episodi fanno la differenza ogni gol può essere pesante. C’è una gara di ritorno e io ci credo, sono forti ma noi non molliamo. Qualcosa cambieremo per il ritorno, abbiamo tante partite in poco tempo. Si può andare meno forti a prenderli ma loro palleggiano comunque. Hanno giocatori velocissimi e di qualità, contro le squadre forti bisogna fare una scelta che oggi stava anche pagando. Abbiamo preso gol su una situazione in cui eravamo noi in controllo palla“.

De Rossi: “Dobbiamo essere più lucidi”

Il tecnico giallorosso ha proseguito: “Anche contro il Bologna siamo andati incontro all’emotività, dobbiamo essere più lucidi. Sono sicuro che gli episodi ci gireranno più a favore. La maggior parte delle loro partite erano con un centravanti di ruolo, mentre contro le più forti hanno giocato così in fase offensiva. Queste squadre le puoi scardinare con grande pulizia di gioco. Sono una squadra difficile da affrontare, rianalizzeremo tutto meglio ma nel primo tempo abbiamo fatto le cose nella maniera corretta. La forza fisica che hanno loro non si argina facilmente, noi abbiamo più tecnica e dobbiamo essere bravi a prendere il tempo giusto senza lasciargli troppo spazio“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Modena-Como può valere la A per i lariani. Porte aperte al Sinigaglia con 4 maxi schermi Successivo Fiorentina-Bruges 3-2, Italiano: "Il gol di Thiago? Era già successo..."

Lascia un commento