De Rossi, l’ammissione: “Bayer più forte di noi”. Poi la spiegazione su Dybala

LEVERKUSEN (Germania) – A testa alta la Roma abbandona il sogno della finale di Europa League illudendosi per 82′ alla Bay Arena: due rigori di Paredes, poi l’autogol di Mancini e la firma allo scadere di Stanisic per il 2-2 Leverkusen. I giallorossi escono in semifinale, sfiorando la terza finale europea di fila, il tecnico Daniele De Rossi commenta così ai microfoni di Sky: Abbiamo fatto una partita eroica contro una squadra forte. C’è stato uno sforzo fisico e incredibile e fa male subire un gol così sfortunato. Ma si riparte con questo spirito per le ultime tre fatiche”. Una partita dal finale amaro, ma per la Roma c’è ancore l’obiettivo Champions da raggiungere in campionato: “L’orgoglio ti porta fino ad un certo punto. Tanti sono stanchi, abbiamo perso un giocatore, ma dobbiamo essere pronti. Gli stati d’animo saranno diversi, ma dobbiamo essere pronti a fare una partita difficilissima. L’Atalanta è fortissima e non lo scopramo ora che è arrivata in finale”.

De Rossi e le parole su Dybala

De Rossi prosegue nell’analisi dela match contro il Leverksuen: “L’interscambio tra Spinazzola e Angelino è stata la parte principale della nostra preparazione della gar. E con due centravanti di peso volevamo sfruttare i cross. Poi si è stirato un giocatore all’improvviso, Zalewski si è scaldato un minuto e ci sta soffrire con uno come Frimpong. Per questo ho invertito i due esterni”. Ora c’è lo scontro diretto per la Champions contro l’Atalanta: E sul suo percorso da allenatore: “Imparo da ogni partita, è un’esperienza nuova. Un anno fa ero stato appena esonerato in Serie B. Quest’anno abbiamo raggiunto una semifinale europea. Ora il mio lavoro sarà analizzare il perchè non siamo andati in finale. Penso che abbiamo affrontato una squadra più forte, bisogna stringere la mano agli avversari”. Sulle condizioni di Dybala chiude: “Paulo ha dato grande disponibilità, ma ieri ha sentito fastidio in allenamento. Abbiamo scongiurato ogni grave infortunio, pensavamo di buttarlo dentro negli ultimi dieci minuti, poi la partita è andata diversamente. Avrei aspettato i supplementari”..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Roma fuori dall’Europa League: cosa deve fare ora per andare in Champions Successivo Roma fuori dall'Europa League, il Siviglia provoca sui social

Lascia un commento