De Rossi, il momento della Juve e Dybala: “Mi sta stupendo per un motivo”

La Roma arriva a una delle sfide più importanti della stagione, quella contro la Juve, con qualche problema di condizione. Lo stesso De Rossi sottolinea in conferenza il grosso dispendio di energie avuto dai suoi ragazzi nella gara contro il Bayer Leverkusen: “Faremo delle analisi perché c’è qualche problemi che ci portiamo dietro da giovedì”. Nessun infortunio, ma soltanto stanchezza per i giallorossi. Contro la Juve, però, ci si gioca tanto soprattutto un posto in Champions League per la prossima stagione. C’è l’occasione di accorciare sul Bologna (0-0 col Torino) e proprio sui bianconeri e proprio della prossima sfida parla il tecnico romano. 

De Rossi, conferenza Roma-Juve

De Rossi in conferenza analizza la gara contro la Juve: E’ una squadra che non ha avuto un periodo buonissimo, ma siamo consapevoli che vogliono mettere il punto sul discorso Champions League. Servirà un’altra prova eccezionale e il supporto dei tifosi abituati spingerci tantissimo e sempre”. Su Allegri: “Lo affronto con rispetto. Ha fatto la storia del calcio italiano e continua a guidare la squadra a livelli alti. Provo simpatia perché giocava con mio padre. Risultatisti o giochisti è un concetto che non esiste. Non lo commento nemmeno. Mourinho, Ancelotti, Allegri allenano ad alto livello”.

Sulle condizioni del gruppo: “Sono anni che facciamo percorsi lunghi in Europa, siamo abituati a giocare ogni tre giorni. Analizzeremo in modo più accurato come sta la squadra, anche se non ci sono infortuni veri e propri”. E su Dybala: “I ragazzi li incontro tra qualche ora, non so come stiano. Paulo, al di là che sia un ex, sta bene. E’ triste per la sconfitta ma fisicamente sta avendo prestazioni importanti, ed è quello che mi sta stupendo di più dal punto di vista fisico“. In chiusurua sulle sfide alla Juve da giocatore: “Una volta al Delle Alpi, perdevamo 2-0 o 2-1 e all’ultimo pareggiò Zebina. Ero giovane, per me era un sogno. Ne ricordo uno sotto la neve in Coppa Italia. In negativo, dopo uno sconfitta, si è dimesso Spalletti, quella settimana fu tanto tosta per noi. Sarà bello sfidarli all’Olimpico con una posta in palio altissima“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Calafiori, il botta e risposta sul tatuaggio col teschio col giornalista è virale Successivo Allegri prima di Roma-Juve: "Roma arrabbiata e all'ultima spiaggia", rivivi la diretta

Lascia un commento