De Rossi dopo Roma-Brighton: "Non è finita e possiamo migliorare"

Leggi tutte le statistiche o i dati del match cliccando qui


23:20

Europa League, tutti i risultati

Sporting Lisbona (Por) – ATALANTA (ITA) 1-1 14/03. Sparta Praga (Cze) – Liverpool (Eng) 1-5- Marsiglia (Fra) – Villarreal (Esp) 4-0. ROMA (ITA) – Brighton (Eng) 4-0.  Benfica (Por) – Rangers (Sco) 2-2.  Friburgo (Ger) – West Ham (Eng) 1-0. MILAN (ITA) – Slavia Praga (Cze) 4-2. Qarabag (Aze) – Bayer Leverkusen (Ger) 2-2.


22:54

Le parole di Lukaku sul futuro

Romelu Lukaku, tra i grandi protagonisti della serata contro il Brighton, ha parlato anche di futuro. Qui tutte le sue parole.


22:38

Il calendario della Roma

Dopo le fatiche dell’Europa League la Roma tornerà in campo a Firenze domenica sera contro la Fiorentina. Giovedì 14 il ritorno con il Brighton, poi Sassuolo in casa (17 marzo) e Lecce fuori (1 aprile).


22:12

La gioia della moglie di De Rossi

Sarah Felberbaum, su Instagram, ha postato la foto dei figli con la maglia della Roma e scritto: “Grazie, avanti ancora”. Parole dedicato al marito Daniele De Rossi, sempre più protagonista sulla panchina giallorossa.


22:09

Roma-Brighton, gli highlights

Puoi rivivere tutte le emozioni di Roma-Brighton con gli highlights del match. Qui il video.


22:00

Lukaku e il pensiero del ritorno

“Contro le squadre inglesi non è mai finita. Dobbiamo andare lì e fare il meglio come fatto oggi. Dobbiamo fare la partita. Gol? Devi sempre crederci negli errori del difensore. De Rossi dà sempre motivazioni, ha dato più libertà ai giocatori di centrocampo, io devo attaccare di più la profondità, prima dovevo giocare più di sponda. Mi sto trovando molto bene. Dobbiamo continuare così, possiamo arrivare molto in alto in campionato”. Così l’attaccante della Roma, Romelu Lukaku, dopo la vittoria contro il Brighton. “In Europa League dobbiamo sognare. Noi dobbiamo sempre dare il massimo”, ha aggiunto il belga.


21:55

De Zerbi e i commenti sulla Roma

“La Roma negli anni precedenti è diventata forte, ho trovato dei giocatori forti, ma forti mentalmente e abituati a giocare questo tipo di partita. Noi siamo una squadra piccola che non era abituata e con tanti problemi stiamo cercando di rimanere attaccati. Oggi è la giornata che voglio più bene ai miei giocatori, non hanno giocato a più del 25% del loro potenziale. Questa giornata insegna a tutto il club, dal presidente che lavorerà per migliorare la struttura, a me che gestirò meglio il periodo da gennaio a marzo, ai calciatori che escono con dei grandi rimpianti. E i rimpianti ti migliorano, la Roma è forte in campo e molto forte di testa”. Così De Zerbi in conferenza stampa.


21:50

La battuta di De Zerbi su De Rossi

De Zerbi, in conferenza stampa dopo il pesante ko contro la Roma, ha parlato così dell’amicizia con De Rossi: “Vuoi sapere cosa ho detto a daniele? L’unica cosa positva è che ho perso con un amico, pensa se perdevo con uno che mi stava antipatico!”. Qui tutti i dettagli.


21:48

La gioia di Cristante: “Ma c’è sempre da migliorare”

“Siamo stati bravi, l’abbiamo interpretata bene dal 1′. Se andavamo forte avevamo la possibilità di far bene. L’abbiamo preparata benissimo e siamo stati ancora più bravi a mettere in pratica quello che abbiamo provato in questi giorni. Quasi perfetti? C’è sempre da migliorare, stiamo crescendo partita dopo partita”. Così il centrocampista della Roma Bryan Cristante, a Sky Sport, dopo la vittoria contro il Brighton.


21:45

La festa della Roma a fine partita

Olimpico spettacolare per una vittoria spettacolare. La Roma dopo il triplice fischio ha festeggiato con i tifosi. Qui le foto più belle.


21:43

De Rossi e il ritorno con il Brighton

“Se andiamo lì pensando di essere qualificati ci ribaltano. Orecchie basse e lavoriamo”. Si chiude così la conferenza stampa di Daniele De Rossi dopo lo show contro il Brighton.


21:42

Il commento su Celik di De Rossi

“Non è che puoi dire a uno che è forte forte forte se non lo è. Se uno è una sega, è una sega. Gli puoi dire quello che ti pare. Celik è un giocatore bravo, è forte, non perchè io lo martello psicologicamente, ma perchè è bravo e lavora bene. Quando non giocava, ha sempre mantenuto il sorriso. Mi è venuto a parlare dicendomi che poteva dare di più, gli ho detto che punto su di lui, questo mentalmente può averlo aiutato. Lo stesso ha fatto Montella. Ma anche quando non giocava non abbassava mai il livello dell’allenamento, il suo gps scottava, questo fa la differenza. Sono stato calciatore, capisco certe cose, ero titolare e se mi toglievi non ero felicissimo, lo capisco. Ma devi andare forte in allenamento. Non è retorica, è così”.


21:36

De Rossi e i complimenti a Paredes: “Giocatore mondiale”

“Paredes è un grande giocatore di livello mondiale, non capisco perché siate così stupiti. Io lavoro duro con lui, posso pure permettermi di prenderlo in giro, a volte anche con dei video per delle carenze difensive, visto il nostro rapporto. Ma è veramente un grande giocatore”.


21:31

La prestazione della Roma secondo De Rossi

“Per fare la partita perfetta dovevamo farli tirare un po’ meno, ma per fortuna in porta abbiamo un portiere che para. Bisognava accettare il duello uomo a uomo e poi andare in verticale dove abbiamo giocatori che poi inventano”.


21:29

De Rossi e il risultato “largo” contro il Brighton

“Quando giochi contro squadre brave a tenere palla devi cercare di fargliela tenere meno possibile. Nel secondo tempo ci hanno fatto giocare un po’ meno, ma io sapevo che i miei giocatori erano molto forti. A coraggio si risponde con coraggio, sapevo che i miei giocatori in un braccio di ferro potevano giocarsela e vincere. E così abbiamo fatto. Il risultato, a mio avviso, è un po’ troppo largo”.


21:24

La conferenza di De Rossi e la domanda sul padre

“Cosa mi ha detto mio padre, Alberto De Rossi? Purtroppo per te (si riferisce al giornalista, ndr) non hai la fortuna di conoscere mio padre, lui è schivo e riservato. Lavora nel mio stesso posto e io in questi 50 giorni l’avrò visto due volte, l’ho beccato al bar e mi ha detto: me ne vado. Non mi parla quasi mai di calcio, non lo faceva neppure prima, ogni tanto lo chiamo io, parliamo di risorse umane e mai di tattica. Io ho ereditato da lui la passione per questo lavoro, le idee e anche il modo di relazionarmi con la gente. Viene allo stadio e mi fa piacere che si stia godendo insieme a me questi cinquanta giorni”.


21:23

La fase difensiva e la preparazione della partita: parla De Rossi

“Ora sembra che faccio il fenomeno, ma ai ragazzi avevo detto che l’avremmo potuta vincere lì la partita. Non si tratta di giocatori forti o meno, c’era un divario fisico importante tra Buonanotte e Spinazzola, altri giocatori con una corsa diversa. La condizione di “Spina” mi faceva pensare che quella parte di campo poteva essere una parte in cui avremmo fatto gol. Il risultato è anche troppo ampio se vogliamo, loro meritavano anche qualcosa di più. Il nostro portiere è stato bravo. Lukaku e Dybala hanno corso come ‘degli animali'”.


21:18

De Rossi e il futuro: “Fate i bravi…”

A Sky Sport arriva anche una battuta sul futuro e sul nuovo contratto: “Il rinnovo? Fate i bravi… questa prestazione non va sporcata con altri discorsi. Conosco questa città, ora si inizia… ma è l’ultimo dei miei pensieri. Io sto bene e non sognavo di togliermi queste soddisfazioni in così poco tempo. Tra due giorni giochiamo contro una squadra forte e con un grande allenatore. Poi tra una settimana andiamo in Inghilterra: se pensiamo che sia finita ci ribaltano”.


21:17

De Rossi e la vittoria sul Brighton: le sue parole

“Non minimizzo la vittoria e la mia felicità. Possiamo migliorare ancora, ci troviamo comodi quando siamo più bassi. Nel secondo tempo serviva risalire meglio. Sono felice della prestazione e dell’attenzione. Anche ieri ho rotto le scatole, la preparazione della partita è stata diversa. Il Brighton è allenato da un allenatore diverso, io lo amo”.


21:14

Le prime parole di De Rossi

“Ogni squadra, anche le migliori, hanno dei momenti no. Non penso di aver fatto chissà cosa, si è tutto incanalato nei migliori dei modi. Lo ripeto fino alla morte: sono giocatori forti, hanno qualità in attacco. Ci sono giocatori che altre squadre si possono solo sognare. Non faccio niente di speciale, cerco solo di allenarli forte perché serve andare veloci. Loro rispondono con queste prestazioni”. Così De Rossi ai microfoni di Sky Sport.


21:07

Roma-Brighton, l’ospite speciale all’Olimpico

Tra i tifosi giallorossi un volto noto: è Furlani, campione del salto in lungo, grande tifoso della Roma. Qui tutti i dettagli.


21:04

La bellezza del quarto gol della Roma

Il quarto gol della Roma è frutto di una grande azione corale. Qui la fotosequenza della rete firmata da Cristante.


20:57

La Roma vede i quarti, tra una settimana il ritorno

I giallorossi, con il netto 4-0 al Brighton, sono con un piede ai quarti di Europa League. Tra una settimana, giovedì 14 marzo alle ore 21, il ritorno in Inghilterra.


20:54

La partita di ‘N’Dicka e la frase urlata

Il difensore sempre più leader di una squadra che si è ritrovata. Grande protagonista nel match contro il Brighton, c’è un momento curioso che lo vede protagonista al gol di Lukaku. La frase urlata ai compagni.


20:51

La partita di De Rossi e i due gesti inediti

Il gol di Dybala e la reazione del tecnico della Roma. Daniele calma i suoi e poi prende un’altra decisione. Qui tutti i dettagli.


20:45

Roma-Brighton, lo spettacolo sugli spalti

Coreografia da brividi ad inizio partita, poi il tifo continuo e la festa finale. Protagonisti assoluti i tifosi della Roma nel match contro il Brighton. Qui le immagini della coreografia.


20:44

La festa all’Olimpico

De Rossi dopo il triplice fischio ha abbracciato tutti i giocatori e salutato i tifosi. Festa anche per i calciatori. Grande partita giocata da tutti.


20:40

La Roma batte il Brighton, tra poco le parole di De Rossi

Roma bella e vincente, Brighton ko all’Olimpico per 4-0. Tra poco le parole Daniele De Rossi alle tv e in conferenza stampa.


Roma – Stadio Olimpico

Precedente De Rossi e la domanda su papà Alberto: Daniele si emoziona all'Olimpico Successivo Bonaventura-Ranieri, duro diverbio in campo: "Non rompermi il c...."