De Ligt positivo al Covid: terzo caso in una settimana alla Juve. La Asl: “Nessun focolaio”

Nuovo positivo al Covid-19 in casa Juventus. Lo ha annunciato il club con un comunicato sul sito ufficiale: “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore Matthijs De Ligt. Il calciatore è già stato posto in isolamento”.

Nuovo caso

—  

È il terzo caso di positività al Coronavirus in pochi giorni per i bianconeri. Prima della sfida con il Milan era toccato ad Alex Sandro e Cuadrado. Il difensore olandese ha giocato titolare a San Siro la gara vinta per 3-1 contro i rossoneri. La squadra era stata sottoposta a un doppio giro di tamponi anche il giorno della partita, sia al mattino sia nel pomeriggio, e De Ligt era risultato negativo a entrambi ai test.

Le soluzioni

—  

Il giocatore è stato posto in isolamento. Adesso tutta la squadra sarà sottoposta a tampone per accertare le condizioni del resto della rosa. Con la positività di De Ligt, Pirlo dovrà cambiare i suoi piani per la sfida dell’Allianz Stadium contro il Sassuolo: in programma domenica alle 20:45 . L’allenatore bianconero dovrà sostituire il difensore olandese. Al suo posto potrebbe rivedersi Chiellini, con Demiral e Bonucci a completare la linea a tre.

La situazione

—  

Quello di De Ligt è il terzo caso di positività in casa Juve in una settimana. Precedentemente erano risultati positivi Cristiano Ronaldo e Weston McKennie.

L’Asl: “Nessun focolaio”

—  

“Siamo stati subito informati dalla società”, ha detto Roberto Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Città di Torino: “A quanto ci risulta, il giocatore sta bene e si trova ora in isolamento. La situazione è sotto controllo, non c’è alcun focolaio”.

Precedente Kozminski shock: "Milik? Più che un calciatore sembra un pensionato" Successivo Bonolis "critica" l'Inter: "Un paio di zavorre in rosa. Conte ha delle fisse"

Lascia un commento