De Laurentiis e la doppia proprietà: dovrà cedere una tra Napoli e Bari

Il tribunale federale ha confermato l’impossibilità di detenere più club professionistici. La famiglia dovrà quindi cedere una delle due società

Napoli e Bari? C’è un club di troppo nella famiglia De Laurentiis. Il Tribunale Federale ha rigettato il ricorso di Aurelio e Luigi, presidenti rispettivamente di Napoli e Bari, sul divieto di partecipazioni in più società del settore professionistico da parte del medesimo soggetto, del suo coniuge o del suo parente e affine entro il quarto grado. I De Laurentiis hanno sostanzialmente cercato di impugnare l’art. 16 bis NOIF sulle Partecipazioni Societarie ma il giudice ha dato torto ai richiedenti. Il comma 2 prevede ora che la famiglia sia tenuta a liberarsi di una delle società “entro e non oltre 5 giorni prima del termine fissato dalle norme federali per il deposito della domanda di ammissione al campionato professionistico di competenza”.

Precedente Fiorentina-Atalanta 0-0 LIVE finale di Coppa Italia Primavera | la Diretta Successivo Maycon: la guerra in Ucraina, De Zerbi e il ritorno in Brasile

Lascia un commento