De Bruyne: “MVP? Ho giocato male, non so perché l’abbiano dato a me”

Il calciatore premiato dopo la gara d’esordio al Mondiale ma non è convinto della sua prestazione.

Vince al debutto al Mondiale il Belgio e deve ringraziare non solo l’autore della rete della vittoria Batshuayi, ma anche il proprio portiere Courtois, capace di parare un rigore al Canada. Eppure, dopo la sfida, è Kevin De Bruyne a prendersi la scena e il trofeo da MVP della gara secondo la FIFA. Un trofeo che lo stesso belga ha ammesso nel post match di non meritare…

ONESTO – “Non ho giocato bene, non so perché ho ricevuto questo premio, forse perché il mio nome è famoso”, ha detto De Bruyne con grande onestà come riportato da Nieuwsblad. “Non abbiamo giocato tutti molto bene come squadra, soprattutto nel primo tempo. Non abbiamo trovato soluzioni alla loro pressione, ma nella ripresa siamo riusciti a trovare varchi. In generale penso che non abbiamo giocato molto bene, me compreso, ma abbiamo trovato un modo per vincere”.

DIVERBIO – Spazio anche ad un piccolo momento di tensione tra lui e la panchina: “Spesso abbiamo sentito la pressione durante questo incontro. Quando sei di fronte a chi ti fa alta pressione (come stavano facendo i canadesi ndr) penso che devi avere il coraggio di contrastarlo facendo passaggi corti per abbattere la difesa senza perdere palla. Questo è quello che ho spiegato al CT. Era solo un colloquio tattico, non ci sono problemi tra me e Roberto Martinez”.

Precedente Germania, voto al coraggio. Khalifa severa ma giusta, Infantino in media Successivo Skriniar prende tempo: rinviato l’incontro, lo slovacco riflette. Ma l’Inter ha fiducia

Lascia un commento