Dazn al ministro Giorgetti: “No cambi in corsa”. La società: “Impegni e investimenti”

Il titolare del dicastero dello sviluppo economico ha incontrato i vertici della piattaforma dopo il no alla doppia visione con un singolo abbonamento, decisione poi rivista da Dazn. La società pronta a nuovi sforzi contro i disservizi

Il ministro Giancarlo Giorgetti e la sottosegretaria Anna Ascani hanno ricevuto questa mattina al ministero dello Sviluppo economico i vertici di Dazn. Al centro della discussione la tutela del consumatore e la lotta alla pirateria. Il ministero ha sottolineato la massima attenzione e vigilanza sulle criticità emerse in questi primi mesi.

In particolare, è stata confermata la necessità di non cambiare le regole in corsa, rafforzare il customer center con l’obiettivo che sia più attento alle necessità della clientela con minore dimestichezza con strumenti tecnologici e la prosecuzione degli investimenti in rete e tecnologia per evitare disservizi agli utenti. A Dazn, inoltre, è stata chiesta maggiore attenzione e chiarezza nelle informazioni ai consumatori. Da parte del Mise l’impegno, anche a nome di tutto il Governo, contro la pirateria. L’incontro è nato dalla decisione – poi revocata – di Dazn di non consentire più la doppia visione con un singolo abbonamento.

investimenti

—  

A sua volta la rete streaming ha ribadito “il suo massimo impegno nel percorso intrapreso quando, alla fine di marzo 2021, sono stati assegnati i diritti per la trasmissione del campionato di calcio di Serie A. Impegno che, nei mesi successivi, si è concretizzato in una serie di importanti investimenti già realizzati e che saranno ulteriormente incrementati nel corso delle prossime stagioni. Al di là di quello iniziale complessivo di 2,4 miliardi di euro per le tre stagioni, per la trasmissione della Serie A, Dazn ha intensamente lavorato sullo sviluppo della parte tecnologica, a beneficio dell’intero Paese, potenziando attraverso Dazn Edge le infrastrutture presenti, e, a vantaggio della qualità del servizio, ottimizzando la ricezione delle immagini. Questo lavoro che, solo per questa prima stagione, ha già visto un investimento di oltre 10 milioni di euro, sarà ulteriormente potenziato nel corso delle prossime stagioni. Sul tema qualità, inoltre, l’azienda si impegna a proseguire e accelerare lo sviluppo del Multicast, che porta ad una riduzione del buffering – il rallentamento dell’immagine – di oltre il 50%”.

Precedente Lazio-Juve, a rischio forfait Chiellini, Dybala e Bentancur Successivo Chiellini investe negli eSport: €1.3 milioni per 2Watch

Lascia un commento